Korda alza l'asticella per Wimbledon: le sue parole dopo la vittoria contro Tiafoe

Il giovane tennista statunitense si è sbarazzato del connazionale (7-6 6-3) al torneo del Queen’s: ora c’è Norrie tra lui e la semifinale

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
Korda alza l'asticella per Wimbledon: le sue parole dopo la vittoria contro Tiafoe

Il ritorno dall’infortunio al polso aveva dato, francamente, scarse aspettative su Sebastian Korda. Due eliminazioni al primo turno su terra, a Madrid e poi a Roma, e sconfitta al secondo turno del Roland Garros per mano di Ofner.

Al ritorno sull’erba, però, lo statunitense ha improvvisamente dato un colpo di coda e raggiunto i quarti di finale del torneo del Queen’s. Per farlo, Korda ha dovuto superare un avversario difficile come Frances Tiafoe, estremamente in fiducia dopo il trionfo a Stoccarda.

Ora che ce l’ha fatta, ci sarà il padrone di casa Cameron Norrie a frapporsi tra lui e la semifinale. Al di là di quale sarà il risultato, tuttavia, Korda si sente a suo agio sull’erba a tal punto che si sente già tra i favoriti in quel di Wimbledon: “Ho molta fiducia in me stesso per giocare sui campi in erba”, ha dichiarato al termine della sfida contro Tiafoe.

“Mi muovo bene e ho un gioco che non molti hanno. Sono un giocatore aggressivo, mi piace andare a rete, ho una buona mano e mi sento uno dei favoriti a Wimbledon” .

Korda e l’infortunio al polso

Il nome di Sebastian Korda è passato in sordina per circa tre mesi all’interno del circuito.

Il motivo è un infortunio al polso che lo ha tenuto fermo ai box per questo lungo periodo, tempistica che l’americano non aveva mai provato finora, per sua stessa ammissione: “È estremamente difficile superare e tornare da un infortunio, a volte è persino divertente vedere Nadal e la facilità con cui è riuscito a farlo nel corso della sua carriera, tornando con lo stesso ritmo di prima.

È stata la prima volta che mi sono infortunato per un periodo così lungo, quindi credo di aver imparato molto da questa esperienza, anche se è stata molto complicata per me” . Infortunio al polso che inevitabilmente ha lasciato il segno in Korda, il quale ha ammesso di sentirsi ora condizionato nell’effettuare alcuni colpi per paura di incorrere in una ricaduta.

Mentalmente, tuttavia, lo statunitense è evidentemente in fiducia ed è pronto alla battaglia contro il suo prossimo avversario al Queen’s, ossia Cameron Norrie: “È sicuramente uno dei più grandi guerrieri del tour maschile, non ti regala neanche un punto.

Mi aspetto una bella battaglia, sarà divertente e sarà anche un altro grande test per me. Avrò bisogno di mettere in campo un altro match molto solido da parte mia, quindi sono felice di darmi questa opportunità.

Vedremo come [reagirà il pubblico] quando affronterò Cameron, sono sempre felice di giocare davanti al pubblico britannico, sono molto rispettosi nei confronti di tutti i giocatori. C'è un'atmosfera diversa rispetto ad altri paesi, è emozionante giocare qui, non vedo l'ora” . Photo Credits: PA VIA AP / ADAM DAVY

Wimbledon
SHARE