Musetti: "Voglio ispirare i bambini. Ho fatto passi in avanti sull'erba"

Il tennista italiano ha conquistato il secondo turno al torneo del Queen's

by Antonio Frappola
SHARE
Musetti: "Voglio ispirare i bambini. Ho fatto passi in avanti sull'erba"

Una sfortunata scivolata aveva impedito a Lorenzo Musetti di terminare il primo match contro Alexander Bublik al torneo del Quenn’s nel 2022. Quest’anno, il talento di Carrara si è preso la sua personale rivincita e ha superato nettamente in due set la wild card Jan Choinski all’esordio.

Musetti ha dominato l’incontro dal primo all’ultimo scambio e ha dimostrato di aver compiuto significativi miglioramenti anche sull’erba. A Stoccarda ha vinto la sua prima partita su questa superficie e raggiunto i quarti di finale; solo Frances Tiafoe, futuro vincitore del torneo, ha interrotto il suo cammino.

Agli ottavi di finale, gli appassionati di tennis potranno assistere a un incontro davvero interessante: Musetti sfiderà infatti la giovane promessa americana Ben Shelton. Lo stile di gioco del 20enne di Atlanta si adatta perfettamente ai campi in erba e potrebbe rappresentare una minaccia per tutti.

Le parole di Musetti dopo l'esordio al torneo del Queen's

“È stato un bellissimo primo match, soprattutto al torneo del Queen’s dove mi sono infortunato l’anno scorso. È stato difficile salutare in quel modo.

Sono tornati con il sorriso e una vittoria, sono davvero felice. Quest’anno ho fatto un grande passo in avanti sull’erba: gioco in maniera più aggressiva e ho trovato un’arma in più con lo slice per variare.

È divertente giocare sull’erba, mi sto divertendo" , ha dichiarato Musetti nell'intervista post-partita ai microfoni dell'ATP. L'azzurro ha poi riconosciuto l'importanza della crescita del movimento maschile italiano.

"Fare parte di questo movimento è una cosa notevole. Anche in Coppa Davis abbiamo grandi ambizioni, questa è la chiave. Vogliamo ispirare i bambini, è molto importante. Anche io, Jannik Sinner e Matteo Berrettini eravamo bambini che sognavano di diventare professionisti guardando Fabio Fognini e Simone Bolelli. Mi hanno aiutato molto. Anche noi cercheremo di fare lo stesso” . Photo Credit: Getty Images

SHARE