Musetti: "Contento dell'esordio a Parigi", poi che messaggio a Berrettini

Il tennista ha parlato dopo l'esordio sulla terra parigina

by Mario Tramo
SHARE
Musetti: "Contento dell'esordio a Parigi", poi che messaggio a Berrettini

Ottimo debutto al Roland Garros 2023 per il numero due italiano Lorenzo Musetti. Il giovane talento azzurro ha regolato senza problemi e in tre set il tennista svedese Mikael Ymer controllando tutti i piccoli grattacapi dati all'avversario.

Dopo un primo set complicato Lorenzo ha chiuso semplicemente gli altri due parziali ed ha vinto il suo match d'esordio in poco più di due ore. Ora testa al secondo turno Musetti affronterà il russo Shevchenko, un avversario abbastanza in forma e non semplice da affrontare: quest'ultimo è da poco entrato nella Top 100 mondiale ed è apparso molto ambizioso.

Nel post partita dopo la vittoria Musetti ha parlato ai microfoni di Eurosport. Ha parlato di tanti temi e tra questi anche dell'amico Matteo Berrettini. Ecco le sue parole: "È stata una partita non facile, una partita molto fisica con scambi molto lunghi ed estenuanti.

Fortunatamente sono rimasto sempre sul pezzo, soprattutto nel primo set che è stato quello più difficile. Poi ho trovato una strategia di gioco che mi ha portato al controllo e quindi sono molto orgoglioso e contento di questo primo turno a Parigi.

Berrettini? Matteo è un amico prima di essere un campione, al tennis azzurro fa male ogni volta che ci lascia per infortuni e lui è abbastanza sfortunato da questo punto di vista. Matteo ha un grande team, sa cosa fare per tornare al meglio, lui in primis sa come reagire, è uno dei migliori su questa cosa e mi auguro Matteo possa rientrare il prima possibile e possiamo di nuovo condividere bei momenti insieme nei tornei".

Berrettini ha vissuto diversi problemi fisici in questo 2023, e ha subito l'ennesimo infortunio a Monte-Carlo, stop che lo ha costretto a saltare tutta la stagione su terra battuta. Ora l'azzurro si sta allenando intensamente con l'obiettivo di tornare al meglio nei tornei su erba, superficie dove ha ottenuto i migliori risultati della sua carriera.

I tifosi attendono il suo rientro e a Wimbledon Matteo, comunque vada, resta sempre uno dei favoriti per la vittoria finale. Photo Credit: Reuters

SHARE