Medvedev confessa: "Non mi spiego i risultati sulla terra. Ora al Roland Garros..."



by LUCA FERRANTE

Medvedev confessa: "Non mi spiego i risultati sulla terra. Ora al Roland Garros..."

Dai successi (inaspettati) sulla terra rossa al suo ruolo in questa edizione 2023 del Roland Garros. Daniil Medvedev è sulla carta uno dei possibili favoriti a Parigi dopo la meravigliosa stagione che sta disputando fino a questo momento.

In conferenza stampa, durante il Media day, il russo ha provato a spiegare le recenti affermazioni su una superficie a lui meno congeniale: "Non ho sinceramente una risposta. Mi piacerebbe poter dire che sono cambiato al 100% a livello mentale, ma non è così.

Se mi fossi sentito a terra come gli altri anni, sicuramente sentireste le frasi che appaiono su Tennis Tv (scherzandoci su). Iniziare l'anno così bene, oltre l'Australia, mi ha aiutato a sentire di nuovo quella fiducia in me stesso, a pensare che non mi piace la terra battuta ma con la convinzione di provare a fare qualcosa di grande.

Mi chiedo se sia a causa delle corde, ne parlo molto e non lo faccio per promuovere o altro, sento che mi ha davvero aiutato. Voglio solo continuare così" ha spiegato. La corsa per il titolo è apertissima e guai a sottovalutare il nativo di Mosca, numero 1 della Race verso le Atp Finals: "Non voglio mettermi troppa pressione sulle spalle.

Quello che è successo a Roma è stato incredibile, soprattutto perché ho battuto tanti bravi giocatori come Zverev, Tsitsipas, Rune, Zapata, Ruusuvuori, che è andato al tre set contro Alcaraz a Madrid.

È una sensazione fantastica ed è chiaro che potrebbero esserci più aspettative di quelle che ho avuto normalmente. Devi usare questa fiducia senza essere arroganti, perché il pericolo è sempre dietro l'angolo.

A volte pensi che giocando così bene, le cose saranno facili. Proprio in quel momento puoi avere problemi in un primo turno, puoi arrabbiarti e finire per perdere. Sono stato in questa situazione molte volte: voglio solo provare a giocare il mio miglior tennis qui al Roland Garros" ha sottolineato.

Parigi 2023 priva di Rafa Nadal

"La sensazione è che il torneo sia diverso. Ti concentri molto su te stesso e sul tuo torneo, onestamente non ti interessa chi è nello spogliatoio o chi no, ma è vero che il torneo sarà diverso.

Ogni due giorni sapevi che avresti potuto vedere Rafa in televisione, che avrebbe giocato sul centrale. Quest'anno non sarà la stessa cosa. Senza di lui forse c'è un nuovo campione, chissà. Con lui diciamo che ci sarebbero state meno occasioni. Di sicuro è diverso" ha concluso Medvedev. Photo credit: Ansa.

Roland Garros Rafael Nadal