Ons Jabeur punta al titolo Slam: "Voglio realizzare il sogno di un intero continente"

La tennista, già a Parigi per il Roland Garros, vuole diventare la prima africana a vincere un torneo del Grande Slam: il suo obiettivo e quello di un "intero continente"

by Martina Sessa
SHARE
Ons Jabeur punta al titolo Slam: "Voglio realizzare il sogno di un intero continente"

“Voglio realizzare il sogno di un intero continente”. È il messaggio che Ons Jabeur ha lanciato da Parigi. Per la tennista tunisina l’obiettivo non è solo puntare a vincere il primo torneo del Grande Slam al Roland Garros, ma è anche una questione legata alla sua terra: qualora riuscisse ad arrivare in fondo al torneo parigino, sarebbe la prima donna africana e araba a vincere un titolo del Grande Slam.

Un sogno che ha sfiorato giù due volte, propria nella scorsa stagione, quando ha raggiunto due finali Slam consecutive: ha perso a Wimbledon per mano di Elena Rybakina ed è stata sconfitta da Iga Swiatek agli Us Open.

La tennista, ex numero uno del mondo, sente di avere la responsabilità, ora che ha attirato le attenzioni del mondo. “Mi sono avvicinato al sogno di lunga data di vincere un Grande Slam. Ora ovunque vada le persone mi prestano più attenzione e questo mi fa molto piacere.

Sento che questa pressione, questa attenzione intorno a me, è una bellissima responsabilità per me”, ha detto la tennista a The Power of Sport, programma di Eurosport.

Reggere la pressione

“Sono una persona a cui piacciono le responsabilità, quindi vedo come una cosa positiva poter eventualmente ispirare altri giovani.

Ci sono molte ragazze che iniziano a credere di farcela; possono giocare a tennis e realizzare il loro sogno”, ha continuato la due volte finalista Slam, che ha lanciato un messaggio molto femminile: “Cerco di essere un esempio che, non solo nel tennis ma in qualsiasi ambito della vita, le ragazze possono avere successo, devono solo crederci”.

La pressione, però, è una cosa nelle corde di Ons Jabeur. “Forse ho meno pressione in questo Roland Garros, ma a me piace la pressione, cerco una pressione positiva per rimanere vivo e giocare un buon tennis.

Quello che mi interessa è che voglio essere al 100%, è questo che mi aiuterà a vincere più partite; se riesco a farlo per due settimane di allenamento, penso di poter firmare un grande Roland Garros”, ha detto la tennista tunisina. Photo credits: Corinne Dubreuil/FFT

Ons Jabeur Roland Garros
SHARE