Medvedev, la finale dopo un match infinito: "Giornata frenetica, non è stato facile"

Il numero uno di Russia non trema di fronte alle interruzioni per pioggia e vola all'ultimo atto degli Internazionali d'Italia

by Martina Sessa
SHARE
Medvedev, la finale dopo un match infinito: "Giornata frenetica, non è stato facile"

Due set durati ore per Daniil Medvedev. Le interruzioni per pioggia hanno trasformato il doppio 7-5 rifilato a Stefanos Tsitsipas in una lunghissima maratona. Una lunga giornata che però gli permette di accedere alla finale degli Internazionali d’Italia. “Oh, sì, giornata molto lunga per tutti: per i tifosi, per me, per Stefanos, per gli arbitri, per tutti.

È stato un po' frenetico, ma non penso che il torneo o l’Atp centri qualcosa con questo. La pioggia non scendeva pesante, ma abbastanza per non permetterci di giocate. Mi sono riscaldato probabilmente cinque o sei volte.

Ci riscaldavamo ma poi ci dicevano che sarebbe stato di nuovo coperto il campo. Non è facile scaldarsi in così tempo. Sapevo che non sarebbe stato facile né per me né per Stefanos. Quindi si trattava di provare a giocare il miglio tennis.

Sono riuscito a farlo, quindi sono davvero felice”, ha dichiarato il nuovo numero due del mondo in conferenza stampa dopo la vittoria.

In finale c’è Rune

Ad attenderlo nell’ultimo atto degli Internazionali d’Italia c’è Holger Rune, che l’ha battuto di recente, sulla terra rossa di Monte-Carlo.

“Ho detto dopo aver perso contro di lui a Monte-Carlo che penso che sia uno dei migliori giocatori sulla terra battuta. Penso che sia la superficie che gli si addice di più. Sappiamo che può giocare bene anche su altre superfici.

Ha vinto Parigi- Bercy. Per quanto riguarda me, mi sento molto meglio di come mi sentivo a Monte-Carlo. Ho molte più partite e molta più pratica sulle spalle. Ma lui ha dimostrato oggi anche nei momenti più difficili che può giocare alla grande e battere chiunque.

Sono sicuro che potrebbe essere una grande partita e cercherò di mostrare il mio meglio”, ha detto il campione degli Us Open. Il russo ha dato vita ad una particolare esultanza in quel di Roma: dopo il match point ha fatto un buffo balletto.

Il riferimento è andato a Cincinnati 2022, quando Tsitsipas ballò dopo aver battuto Medvedev in semifinale. “Sì, sai, non ballo molto dopo che ho vinto, ma a volte succede. Ero solo davvero contento della vittoria.

Ho rivisto questo balletto dopo e mi sono detto: che ridicolo. Questo non significa che ballerò dopo ogni incontro”, ha commentato il numero uno di Russia a riguardo. Photo credits: Atp Tour

SHARE