Ruud: "Peccato non aver chiuso il match. MTO strategico di Rune? Non lo so, ma... "

Il tennista norvegese non è riuscito a conquistare la sua prima finale a Roma

by Antonio Frappola
SHARE
Ruud: "Peccato non aver chiuso il match. MTO strategico di Rune? Non lo so, ma... "

Casper Ruud si è fermato a un passo dalla finale degli Internazionali BNL d’Italia per la terza volta consecutiva; nel 2021 non ha partecipato al torneo. Nelle precedenti occasioni era stato Novak Djokovic a impedirgli di occupare il Campo Centrale nell’ultima domenica di competizione; ora, però, ci ha pensato Holger Rune.

Il norvegese è stato impeccabile fino al 7-6( 2) , 4-2, ma ha gestito male in vantaggio e iniziato a commettere errori gratuiti che alla lunga lo hanno fortemente penalizzato. Come accaduto nel match con Djokovic, Rune ha chiesto il medical time out dopo aver subito il break nel secondo parziale.

Ruud: "Non ho chiuso la partita. MTO Rune? Spero non... "

“È stata una scelta consapevole di Rune? Mi piacerebbe pensare di no, ma non lo so. Si trattava di un problema alla spalla, ma non ha servito in maniera diversa quando ho ottenuto il break.

Non lo so, pariamo di ipotesi. Ma se hai un fastidio o un dolore, hai il diritto di chiamare il fisioterapista” , ha dichiarato Ruud in conferenza stampa. “Bisognerebbe parlare di più di questa regola. Ci sono molti casi in cui un tennista utilizza il medical time out prima del turno di battuta dell’avversario; cosa che a molti giocatori non piace.

Può interrompere il ritmo acquisito al servizio. Sembra aver aiutato molto Rune. Avevo il comando del match e sentivo che il traguardo era vicino. Poi ho giocato dei brutti colpi e ho commesso errori gravi. È stato un peccato non essere riuscito a chiudere la partita.

Posso anche rimproverarmi per non aver servito abbastanza bene quando dovevo farlo. Holger ha costruito la rimonta nel secondo set giocando in maniera molto aggressiva e io non ho giocato bene nel terzo. Ha alzato il suo livello rispetto alla scorsa stagione.

Gioca senza paura e colpisce la palla in anticipo, il che è davvero impressionante sulla terra battuta perché possono esserci rimbalzi irregolari. Penso che al meglio dei cinque set le cose cambino, ma Rune può fare molto bene anche negli Slam.

È uno dei tennisti da tenere d’occhio al Roland Garros” . Photo Credit: Getty Images

SHARE