Becker bacchetta Zverev: “Non guardi ai Big Three ma a giovani come Alcaraz e Sinner”

L’attuale ritardo nel rendimento di Sascha desta preoccupazione all’ex campione tedesco

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
Becker bacchetta Zverev: “Non guardi ai Big Three ma a giovani come Alcaraz e Sinner”

La lenta ripresa di Alexander Zverev, seppur assolutamente comprensibile, fa stare in allerta chi gli è vicino o comunque è interessato alla sua causa. Il lungo percorso riabilitativo conseguente al grave infortunio alla caviglia rimediato contro Rafael Nadal l’anno scorso al Roland Garros ha inevitabilmente frenato la corsa del tedesco ai vertici della classifica mondiale e anche oggi, a distanza di diversi mesi dal rientro in campo, fatica a ritrovare una condizione ottimale.

Una situazione, questa, che desta preoccupazione per esempio in Boris Becker, il quale sente che il gioco di Zverev, ad oggi, è altamente prevedibile, e gli consiglia di osservare giovani giocatori affermati come Carlos Alcaraz o Jannik Sinner piuttosto che prendere spunto dai Big Three: “Ora l'attenzione non è più rivolta ai tre grandi.

Sascha, purtroppo, è stato un po' superato dai giocatori più giovani. Abbiamo parlato molto di Alcaraz, ma ho citato anche Sinner, Rune e Fritz. Ora deve capire perché la nuova generazione di giocatori menzionati è così brava, cosa fanno di meglio e cosa c'è di diverso”, ha detto Becker al podcast Das Gelbe vom Ball.

Becker: “L’impressione è che Sascha non sia migliorato”

Dopo la deludente prestazione offerta al Mutua Madrid Open, dov’è stato strapazzato agli ottavi di finale dal futuro vincitore Carlos Alcaraz, Alexander Zverev cercherà di fare un reset e di alzare l’asticella del proprio rendimento agli Internazionali BNL d’Italia.

La sua avventura romana comincerà quest’oggi contro il belga David Goffin, che nel primo turno ha sconfitto l’azzurro Luca Nardi. Il tennista tedesco si è detto chiaramente consapevole di essere un gradino sotto agli altri in questo momento, atteggiamento che piace a Boris Becker: “Il tennis cambia ogni 18 mesi.

Bisogna sempre migliorare di conseguenza”, ha detto Becker al podcast Das Gelbe vom Ball. “Si ha l'impressione che non sia migliorato e che gli avversari sappiano esattamente come dovranno giocare contro Sascha nel 2023.

Questo è un problema. Un anno fa, ha battuto [Carlos] Alcaraz a Parigi e stava per battere l'imbattibile Nadal, e forse Ruud in finale. Sascha sarebbe diventato il nuovo numero uno. Questo fa parte del passato, e 12 mesi dopo la cruda realtà è brutale.

È di nuovo in forma ma non riesce ad eguagliare la forma che aveva un anno fa. È onesto con sé stesso e non dà la colpa alla sfortuna, alla fortuna, al vento o al sole troppo caldo, ma al fatto che non gioca abbastanza. A mio parere, Zverev non sta giocando bene a tennis in questo momento” . Photo Credits: Keystone

Alcaraz
SHARE