Lorenzo Musetti non ha dubbi: "A Roma il favorito è Carlos Alcaraz"

Il talentuoso tennista azzurro racconta le sue sensazioni in vista dell'imminente inizio del torneo romano

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Lorenzo Musetti non ha dubbi: "A Roma il favorito è Carlos Alcaraz"

Lorenzo Musetti si prepara a tornare in campo in occasione degli Internazionali Bnl d’Italia. Dopo una buon inizio di stagione sulla terra battuta, impreziosito dai quarti di finale a Monte-Carlo, perso contro l’amico Jannik Sinner, e la semifinale a Barcellona, il 21enne è caduto inaspettatamente al primo turno al Mutua Madrid Open contro il tedesco Yannick Hanfmann.

Uno stop che non ha arrecato particolari preoccupazioni al tennista di Carrara, il cui obiettivo principale, più volte dichiarato, è quello di fare bene nella splendida cornice del Foro Italico di Roma. Un torneo al quale tiene particolarmente, e che lo ha visto muovere i primi passi da professionista.

L’azzurro, testa di serie numero 18, esordirà al secondo turno contro il vincente tra Diego Sebastian Schwartzman e Matteo Arnaldi. Musetti ha raccontato, ai microfoni di Sky Sport le sue sensazioni in vista dell’imminente inizio del torneo, indicando anche il suo favorito alla vittoria finale:

Le sensazioni di Lorenzo Musetti

“Schwartzman è un giocatore molto esperto, amante della terra e del Foro Italico.

Chiunque sarà il mio avversario sarà una partita dura perché il primo impegno è sempre da prendere con le molle“, in merito al possibile suo primo avversario. Musetti si dice pronto a competere: “Ho delle buone sensazioni e sono contento di essere qui.

Spero che il pubblico mi dia quel qualcosa in più. Credo di aver ritrovato il mio gioco, ho lavorato tanto e penso che i miglioramenti si siano visti a Montecarlo e a Barcellona. Mi sto trovando molto bene sui campi del Foro Italico, sono voluto essere qui prima per adattarmi e spero di fare un bel torneo, ha confidato.

Tanti i big in lizza per trionfare, due su tutti i primi due del ranking, Novak Djokovic e Carlos Alcaraz: “Per batterli non servono trucchi, solo sputare tanto sangue e vincere più di una volta in campo. Sono due tennisti diversi e non ti regalano nulla.

Alcaraz in questo momento mi sembra il favorito, Nole è ferito per l’avvio di stagione sulla terra rossa e quindi può essere molto pericoloso”, ha raccontato Photo Credit: Getty Images

Lorenzo Musetti Carlos Alcaraz
SHARE