Ruud ammette: "La tournée con Nadal in Sud America non ha aiutato, ma ora sto meglio"

Prima testa di serie a Estoril, il norvegese analizza le scelte fatte nell'off season

by Martina Sessa
SHARE
Ruud ammette: "La tournée con Nadal in Sud America non ha aiutato, ma ora sto meglio"

La stagione su cemento di Casper Ruud non è andata secondo i piani. Fuori al terzo turno degli Australian Open, così come a Indian Wells e così come, soprattutto, a Miami, dove il norvegese difendeva la finale persa lo scorso anno da Carlos Alcaraz.

I risultati negativi di questa prima parte di stagione sono dettati anche dalla off season dell’ex numero due del mondo: dopo le Atp Finals, niente stop per lui ma tournée di esibizioni in Sud America con Rafael Nadal, mentre il riposo è stato programmato per le settimane successive alla tappa al Melbourne Park.

“Ho deciso di andare avanti fino alla fine del 2022, giocare quelle esibizioni con Rafa in Sud America e poi fare una pre-stagione a febbraio. Le cose non hanno funzionato, ma ora mi sento meglio”, ha detto in conferenza stampa a Estoril, torneo ‘250’ portoghese dove lui è testa di serie numero uno.

La sua diversa programmazione non gli ha permesso di andare in America Latina, ma Ruud promette: “Tornerò in futuro, forse l’anno prossimo. Lo adoro”.

È il momento della testa rossa

Dopo Miami, è il momento della stagione del tennis dove ci si immerge in pieno nella terra rossa.

“È molto stimolante giocare in un piccolo paese di tennis che ama questo sport. Volevo giocare qui da molto tempo. Questa è la mia parte preferita della stagione”, ha detto Casper Ruud in conferenza stampa prima di dare il via al torneo: per il debutto attende il vincente tra l’azzurro Zeppieri e il giocatore di casa Joao Sousa.

Che Casper Ruud ami giocare sulla terra rossa non è un segreto: tanti successi su cemento, di cui l’ultimo è la finale delle Atp Finals, ma il più importante è aver raggiunto la finale del Roland Garros lo scorso anno.

In un video pubblicato sui social, il norvegese parla di “clay baby”: Bublik scherza con lui e gli risponde “28 titoli di fila”. Photo credits: Getty Images

SHARE