Atp Miami, Eubanks sogna in grande: vittoria contro Mannarino e quarti di finale

Il tennista statunitense, a 26 anni, è entrato per la prima volta in Top-100 grazie agli straordinari progressi che sta compiendo a Miami

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
Atp Miami, Eubanks sogna in grande: vittoria contro Mannarino e quarti di finale

Ci sono storie che vale la pena raccontare. Una di queste è quella di Christopher Eubanks, 26 anni, che su di un palcoscenico prestigioso come il Masters 1000 di Miami sta riuscendo a dare una svolta incredibile alla sua carriera.

Il tennista statunitense, il quale sembrava promettere benissimo qualche anno fa ma che, invece, fino ad ora faticava realmente a emergere se non nel circuito Challenger, ora è tra i primi 100 al mondo per la prima volta nella sua carriera.

Nello specifico, la vittoria di ieri contro Adrian Mannarino - che lo ha spedito ai quarti di finale dove affronterà Daniil Medvedev - gli ha consentito di salire fino alla posizione numero 85 del ranking ATP. Eubanks che, pertanto, proprio non riesce a trattenere l’emozione: “È una bella sensazione.

Come ieri è stata una bella sensazione [vincendo contro Barrere ed entrando in Top-100, ndr], questa è una sensazione fantastica”, ha detto Eubanks. “Tutti i ritardi, le soste, le ripartenze, il raffreddamento e il riscaldamento rendono un match come questo ancora più dolce e pensare che era il mio primo Masters 1000, un quarto di finale è davvero speciale.

È una bella sensazione, davvero una bella sensazione in questo momento” .

Eubanks: “Vediamo quanto a lungo andrò avanti”

Il momento cruciale che forse ha dato a Christopher Eubanks la consapevolezza di poter fare qualcosa di veramente grande è l’incredibile rimonta contro un altro francese prima di Mannarino, Gregoire Barrere.

Dopo aver vinto il primo set per 6-3, infatti, al tie-break del secondo l’americano era in svantaggio per 2 a 6, quindi la sua mente era già proiettata verso un terzo set. Poi, però, la straordinaria rimonta che gli ha permesso di vincere il tie-break e quindi la partita per 9 punti a 7.

“Credo che ci siano state tante emozioni diverse solo perché, essendo sotto nel tie-break, la mia mente era già proiettata verso l'idea di un terzo set, quindi riuscire a rimontare e vincere è stato molto importante”, ha detto Eubanks.

“È stato molto salvare cinque set point e riuscire a rimontare, è stato più che altro lo shock di aver vinto la partita e poi scoprire che quella partita mi ha fatto entrare nella Top-100, è stato il momento in cui l'emozione è venuta fuori” .

Eubanks si riferisce alla scena finale dopo la vittoria, nella quale lo si vede portarsi le mani al volto e piangere per la gioia. Photo Credit: reginacortinaphotography

Atp Miami
SHARE