Tsurenko, forfait dopo un attacco di panico: "Le parole di Simon sulla guerra..."

La tennista ucraina ha svelato alcune dichiarazioni fatte dal presidente della Wta Steve Simon: tema la guerra in Ucraina e la posizione dei tennisti russi e bielorussi in merito ad essa

by Martina Sessa
SHARE
Tsurenko, forfait dopo un attacco di panico: "Le parole di Simon sulla guerra..."

Un terremoto sconvolge il mondo WTA. A poche ore al match contro la bielorussa Aryna Sabalenka di Indian Wells, la tennista ucraina Lesla Tsurenko ha dato forfait. Tra le motivazioni vi era scritto che il ritiro è dovuto a “motivi personali”.

In una recente intervista con BTU, però, la giocatrice ha svelato alcuni retroscena che hanno portato al successivo forfait a Indian Wells, accusando anche il CEO della WTA Steve Simon. “Qualche giorno fa ho avuto una conversazione con il nostro CEO della WTA Steve Simon e sono rimasta assolutamente scioccata da quello che ho sentito.

– ha dichiarato la tennista di origine ucraina - Mi ha detto che lui stesso non sostiene la guerra, ma se i giocatori russi e bielorussi la sostengono, questa è solo la loro opinione e l'opinione di altre persone non dovrebbe turbarmi.

Allo stesso tempo, ha fatto notare che se gli fosse successo e fosse stato al mio posto, si sarebbe sentito malissimo”. La guerra in Ucraina, secondo Steve Simon, non dovrebbe inficiare la presenza dei tennisti russi e bielorussi alle prossime Olimpiadi.

“Ha espresso fiducia che russi e bielorussi torneranno alle Olimpiadi e ha detto che ciò accadrà esattamente come sta accadendo ora nel tennis. Ha anche affermato che il "fair play" e i principi olimpici non vengono violati, ma al contrario”, ha commentato Tsurenko.

“Quando gli è stato chiesto se avesse capito che me lo stava dicendo durante la fase attiva di un’aggressione militare della Russia al mio paese, lui ha risposto di sì e che quella è la sua opinione”.

L’attacco di panico

Le parole del CEO della Wta hanno scosso Lesla Tsurenko, che ha svelato di aver avuto un attacco di panico. “Sono rimasta assolutamente scioccata da questa conversazione, e già nell'ultima partita [contro Donna Vekic] è stato incredibilmente difficile giocare, e oggi quando è arrivato il momento di andare in campo, ho avuto un attacco di panico e non potevo proprio andarci.

Spero davvero di poter digerire tutte queste informazioni ed essere più preparato per il prossimo torneo. Abbiamo chiesto una teleconferenza con il consiglio di amministrazione della WTA per sollevare la questione di come un uomo come Steve Simon possa essere un leader nella WTA e cosa possiamo fare al riguardo. Questo è stato tanto sorprendente quando molto doloroso”. Photo credits: Wta tour

SHARE