È finale Djokovic-Tsitsipas. Khachanov: "Stefanos può chiedere consigli a Medvedev"



by MARTINA SESSA

È finale Djokovic-Tsitsipas. Khachanov: "Stefanos può chiedere consigli a Medvedev"

Un back-to-back che si è fermato nuovamente al penultimo atto per Karen Khachanov. Due semifinali consecutive per il tennista russo, che dopo gli Us Open si ripete anche agli Australian Open: al Melbourne Park, è uscito sconfitto per mano di Stefanos Tsitsipas in quattro set, con il risultato di 7-6, 6-4, 6-7, 6-3 a favore del tennista di Atene.

“Sicuramente ci sono sempre sentimenti contrastanti quando finisci il torneo così. Ovviamente sono super felice, super orgoglioso degli ultimi risultati. Come hai detto tu, è la seconda consecutiva semifinali.

Ma sì, ho lottato duramente. Stavo perdendo in realtà, lui aveva due match point, ma non mi arrendo mai”, ha detto in conferenza stampa dopo la sconfitta, “Devi sempre andare avanti, migliorare, pensare a cosa ti sei perso.

Forse in alcune situazioni potevo fare meglio. È sempre così. Sicuramente me ne vado a testa alta”. Per Khachanov è stato anche un torneo Slam di polemiche, con la sua dedica agli armeni, provocando l’ira del governo azero: “Sono grato del loro tifo e sostegno.

E anche ai fan russi, cui non era permesso portare qualsiasi bandiera, ma li ho sentiti e li ho sentiti bene. C'erano anche molti russi che urlavano e mi hanno sostenuto. Sono stato davvero felice di vederli e che mi abbiano dimostrato il loro amore”.

La finale Tsitsipas-Djokovic e il consiglio di Medvedev

Stefanos Tsitsipas è il primo finalista di questo torneo Slam: ad attendere il greco c’è Novak Djokovic. Khachanov ha sconfitto il serbo al Masters 1000 di Parigi-Bercy, ma non ha dei suggerimenti da dare al suo avversario in semifinale; tuttavia, una persona che può dare consigli c’è secondo lui: “Penso che anche Stefanos lo abbia battuto, giusto, una o due volte, non ricordo.

Ovviamente in un Grande Slam penso nessuno di quella generazione non lo abbia battuto, tranne Daniil penso nella finale degli US Open. Forse Stefanos potrebbe chiamare Daniil per chiedergli cosa ha fatto quel giorno. – ha detto ridendo - Non so se accadrà (risate)”. Photo credits: Reuters