La rinascita di Donna Vekic: "Mi sentivo pronta a lasciare definitivamente il tennis"



by   |  LETTURE 1817

La rinascita di Donna Vekic: "Mi sentivo pronta a lasciare definitivamente il tennis"

La rinascita sportiva di Donna Vekic si è materializzata con potenza e passione agli Australian Open; Slam a cui partecipa per l’undicesima volta in carriera nonostante sia nata nel 1996. La giocatrice croata avrà la possibilità di disputare il suo secondo quarto di finale in un Major grazie all’incredibile livello espresso nei primi otto giorni di competizione.

L’esordio a Melbourne si è rivelato complicato, ma gettando un occhio al passato Vekic ha deciso di non mollare nemmeno un punto e ha sconfitto Oksana Selekhneteva al super tie-break con un chirurgico 10-7. Il successo di prestigioso è invece arrivato al secondo turno, quando ha eliminato la testa di serie numero 18 Liudmila Samsonova con il punteggio di 6-3, 6-0.

Agli ottavi di finale, invece, ha vissuto diversi alti e bassi e ha dovuto ricorrere al terzo set con Linda Fruhvirtova. La sua prossima rivale porta il nome e un cognome di Aryna Sabalenka, una delle assolute favorite.

Vekic: "Mi sentivo pronta a lasciare definitivamente il tennis"

Nel febbraio del 2021, Vekic è stato costretta a fermarsi diversi mesi a causa dei continui problemi al ginocchio; problemi che hanno avuto bisogno di essere risolti tramite un’operazione.

“Dopo l’Australian Open, nel 2021, mi sono dovuta operare al ginocchio. Ho lottato tutto l’anno, perché provavo ancora dolore. Anche nel 2022 mi sono fermata un paio di mesi per lo stesso problema. Era una battaglia.

Spero di aver trovato finalmente una soluzione, il modo in cui gestire il mio corpo. Sono consapevole che avrò degli alti e bassi per il resto della mia carriera. Però ho un ottimo team che si prende cura di me e del mio ginocchio.

Sono davvero felice di poter competere di nuovo a questi livelli" , ha dichiarato Vekic in conferenza stampa. "Il tennis era ancora la mia priorità, ma il mio approccio e la mia mentalità erano cambiati. Mi sentivo pronta a lasciare definitivamente il tennis.

Me lo sono detta due volte. Dopo averlo ripetuto, però, ho vinto il torneo di Courmayeur e giocato molto bene a San Diego. Avevo molti dubbi perché non ero in forma ed ero così lontana dalla mia migliore condizione.

Non mi fidavo del mio ginocchio e delle mie capacità. Dopo l’ultimo US Open mi ero data tempo fino al prossimo Wimbledon per ascoltare me stessa e constatare se valeva ancora la pena di provare a giocare per cercare di raggiungere il livello del passato Poi la mia condizione fisica è migliorata.

Mi sento più dei miei 26 anni quando mi alzo dal letto e faccio fatica a muovere i primi passi. Ma poi quando riesco ad esprimermi sul campo da tennis torno a provare delle sensazioni indescrivibili" . Photo Credit: via Twitter WTA