Ben Shelton continua a sorprendere: "Tutto questo è pazzesco, mi sento in estasi"



by   |  LETTURE 3413

Ben Shelton continua a sorprendere: "Tutto questo è pazzesco, mi sento in estasi"

Continua la favola agli Australian Open del giovanissimo americano Ben Shelton. Il giovane talento a stelle e strisce sta disputando per la prima volta un'avventura fuori dagli Stati Uniti e questo è il suo primo Slam fuori dal suo paese.

Shelton sta vivendo una vera favola ed oggi ha avuto la meglio in cinque set sul connazionale Wolf. Grandi risultati e da lunedì prossimo Ben sarà anche tra i primi 50 tennisti al mondo. Incredibile se pensiamo che solo sei mesi fa era poco sotto i primi 600 al mondo, e ora vive la sua nuova avventura.

Shelton è raggiante ed ha parlato così in conferenza stampa: "Mi sento davvero bene, questa è stata una settimana speciale per me. È davvero particolare, questa settimana doveva iniziare scuola ma ora sto giocando il mio primo Grande Slam fuori dagli Stati Uniti.

È fantastico, sto godendo molto. Se ho parlato con i professori? Al momento no, vedremo in futuro se le date dei miei esami coincideranno con i tornei (ride). Vedremo".

Ben Shelton e le sue aspettative

Il tennista ha proseguito: "Sicuramente tutto ciò è una sorpresa, sono salito sull'aereo senza aspettative ed era difficile anche abituarmi al jet lag con il cambio di orario in Australia.

Non era mai uscito dagli Stati Uniti e quindi era dura. Alla fine tutto ciò mi sta aiutando a giocare libero, senza nessuna reale aspettativa. Questo sta contribuendo al mio successo. Ogni match che vinco qui è un mix di gioia e sollievo, mi sento in estasi.

Come sto fisicamente? Credo a buon punto, sicuramente è diverso dagli Us Open dove, una volta giocato cinque set, ero a pezzi a fine sfida. Ho lavorato duramente per migliorare e sono ancora giovane, ho ancora tanti margini di miglioramento.

Mi sento fiducioso in vista del futuro". Poi Ben ha parlato di suo padre e del fatto che ha guardato tutto il match nonostante l'orario notturno: "Non l'ho sentito e a dire il vero sto sentendo poco la mia famiglia e mi dispiace.

Sono sicuro che quando si sveglierà domattina mi chiamerà, in fondo mi sento in colpa per aver rovinato il suo sonno. Lui ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della mia carriera e mi ha aiutato molto.

Prossima sfida con Paul? Sono contento, lui in passato mi ha preso sotto la sua ala protettiva e ora ci troviamo di fronte in un match davvero importante". Photo Credit: Official Instagram Ben Shelton