Camila Giorgi dopo la sconfitta contro Belinda Bencic: "Non ho rimpianti"



by   |  LETTURE 2233

Camila Giorgi dopo la sconfitta contro Belinda Bencic: "Non ho rimpianti"

L’Australian Open, almeno per un altro anno, resterà l’unico torneo del Grande Slam in cui Camila Giorgi non è ancora riuscita a raggiungere la seconda settimana. La giocatrice italiana ha perso contro la testa di serie numero 12 Belinda Bencic con il punteggio di 6-2, 7-5.

Nel primo set, Giorgi non ha mai messo in difficoltà la sua rivale in risposta e ha finito per perdere il servizio in due occasioni: nel terzo e nel settimo game. La svizzera è stata brava a rispondere colpo su colpo e a non lasciarsi piegare dalle accelerazioni dell’azzurra.

Tre break hanno caratterizzato la prima parte del secondo parziale, quando Bencic ha allungato sul 3-1. Proprio nel momento più importante della partita, l’italiana ha reagito e ha siglato il contro break sul 4-5.

Bencic, però, si è subito riportata in vantaggio e non ha più tremato.

Camila Giorgi: "Non ho rimpianti. Ho dato tutto"

“Sono più che felice, perché dopo diciotto settimane senza aver giocato una partita ho espresso un livello molto alto.

Posso solo essere contenta. Alla fine, quando non hai il ritmo partita, i match ti scappano via per pochi dettagli. Ho fatto piccoli errori. Non ho rimpianti, ho dato tutto su ogni punto" , ha dichiarato l'azzurra ai microfoni di SuperTennis.

"Ho reagito nel secondo set, anche se non stavo giocando il mio miglior gioco all’inizio. Ho provato a essere difensiva nel primo set, poi ho iniziato a spingere e fare il mio gioco. Quando hai un tennis aggressivo, capita di compiere qualche errore in più.

Questo fa parte del gioco. Fai più errori e, a volte, non porti a casa la partita. Sono più che felice di essere tornata qui. Ancora una volta fatale il terzo turno? È un aspetto che non ho mai analizzato. Ripeto: sono contenta di aver iniziato così l’anno.

Non ho giocato per molto tempo e la preparazione è durata poche settimane. Non ho avuto l’opportunità di seguire una preseason lunga. Il mio obiettivo è cercare di non fermarmi altri 3/4 mesi e giocare più partite possibili” . Photo Credit: Getty Images