Medvedev: "Escludendo i Big 3, tutti gli altri tennisti subiscono molte sconfitte"



by   |  LETTURE 7330

Medvedev: "Escludendo i Big 3, tutti gli altri tennisti subiscono molte sconfitte"

Daniil Medvedev è tornato sul luogo del “delitto” a un anno di distanza dall’incredibile rimonta subita in finale contro Rafael Nadal e il suo percorso agli Australian Open si è interrotto al terzo turno sotto i colpi di una delle migliori versioni di Sebastian Korda.

Qualcosa sembra essere cambiata nella mente e nel livello di fiducia del tennista russo. Il primo Major conquistato agli US Open nel 2021 e la vetta del ranking, infatti, non hanno avuto un impatto positivo nella sua carriera.

Basti pensare che Medvedev ha vinto solo due tornei - Los Cabos e Vienna - nel 2022.

Medvedev: "Escludendo i Big 3, tutti perdono molte volte"

“Partite come questa sono dure. Cosa posso dire. Penso che lui abbiamo giocato a un ottimo livello, forse a un livello ancora migliore del suo.

Non ho giocato affatto male, ma al di sotto del livello necessario per vincere. È difficile, probabilmente tutto è legato alla mia fiducia. Come tutti i punti combattuti: non ne ho vinti molti. Ha colpito molte volte le righe.

È stato migliore di me. Ho vinto diverso partite come questa, ma ora faccio un po’ fatica" , ha spiegato Medvedev in conferenza stampa. Il russo non farà più parte della top ten a causa di questa sconfitta.

"Cosa è cambiato? Soprattutto il risultato. Anche l’anno scorso ho vinto partite difficili contro Nick Kyrgios, Stefanos Tsitsipas e Felix Auger-Aliassime. Non so davvero spiegarlo. Ho sempre pensato di avere delle possibilità di vittoria, anche contro Nadal.

Stavo facendo la cosa giusta, ma Rafa è riuscito a battermi. Ma oggi è stato diverso, lui era sempre avanti e io ho provato a lottare. Riguarda le tue sensazioni, questo è il motivo per cui in tennis è uno sport così duro.

Tutti i giocatori presenti in top 30 possono batterti. Ovviamente i top ten sono più continui. Anche Novak Djokovic può perdere a volte. Meno degli altri. Escludendo lui, Nadal e Roger Federer, gli altri perdono molte volte. I miei colpi non sono cambiati, devo solo fare meglio” . Photo Credit: AFP