Dagli obiettivi per il 2023 alle rivalità nel circuito. Swiatek: "No alla pigrizia"

Iga Swiatek non ha ancora fissato con precisione gli obiettivi per il 2023: c'è tempo. E intanto pensa a quanto le rivalità possano farle bene

by Perri Giorgio
SHARE
Dagli obiettivi per il 2023 alle rivalità nel circuito. Swiatek: "No alla pigrizia"

Una stagione straordinaria. Impreziosita non solo da due vittorie Slam, quella a Parigi e quella a New York, ma anche da una serie di trentasette vittorie consecutive - interrotta solamente a Wimbledon da Alize Cornet - ma soprattutto la vetta del ranking.

Conquistata e consolidata in maniera brutale nella fase più prolifica, quella centrale. Iga Swiatek è stata la dominatrice assoluta della stagione e qualche rivale l'ha ritrovata solamente nella parte finale del 2022, quando le energie sono venute un po' meno.

Legittimamente, peraltro.

Le rivalità possono essere sane: parole di Swiatek

"Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci spinga al limite. Mi ha dato molte motivazioni giocare contro Ash Barty in Australia. Prima che si ritirasse il mio obiettivo era quello di imparare un po' a come gestire i match contro di lei e soprattutto batterla.

Le rivalità penso siano sane e soprattutto utili. Posso ricavarne molto" ha spiegato. "Allo stesso tempo penso sia fantastico ci siano tante giocatrici e che tutte abbiano un livello molto alto" Insomma: la tennista polacca si prepara ad affrontare la stagione venti-ventitré da super numero uno del mondo e ha parlato di come la preparazione non sia stata troppo diversa dagli anni passati.

"Davvero, non è stata differente da qualsiasi altra offseason della mia carriera. Obiettivi? Per quanto riguarda gli obiettivi ci sto ancora pensando. Di solito li abbino a Capodanno insieme ai nuovi e buoni propositi per l'anno nuovo.

E sinceramente è un po' strano perché non avevo mai giocato un'annata così buona e positiva in vita mia. Sicuramente dovrò trovare motivazioni in maniera differente, ma d'altra parte il mio obiettivo è sempre quello di migliorarmi e soprattutto di continuare sulla falsariga di quello che ho già fatto.

Non posso cullarmi nelle partite che ho già giocato, ma concentrarmi sulle prossime e non essere mai pigra. Voglio rimanere costante, certo, ma per parlare di obiettivi specifici probabilmente ho ancora bisogno di un po' di tempo" ha spiegato con estrema lucidità al 'The National' nel corso della lunga intervista rilasciata. Photo Credit: Getty Images

Iga Swiatek
SHARE