Davis Cup, Kyrgios tuona: "Preferisco i soldi alle persone che non mi apprezzano"

Nick Kyrgios ritorna sulle motivazioni che lo hanno tenuto lontano dalla Davis Cup. Come al solito, il talento australiano non fa sconti

by Perri Giorgio
SHARE
Davis Cup, Kyrgios tuona: "Preferisco i soldi alle persone che non mi apprezzano"

Non manca di sincerità. E neanche di schiettezza. Alla fine della stagione condita dallal finale ai Championships e alla vigilia di un grossissimo giro di esibiioni, Nick Kyrgios ha spiegato ancora una volta quali sono le priorità.

Salvo rari casi. Proprio dall'Arabia Saudita, il talento australiano ha risposto in maniera piccata anche sulla mancata risposta alla convocazione da parte dell'Australia di Lleyton Hewitt per le Finals di Davis Cup. La squadra, capitanata in sostanza da De Minaur, ha poi più che legittimamente perso la finale contro il Canada di Felix Auger Aliassime e Denis Shapovalov.

"Per me è stata la decisione più facile del mondo. Non avrebbe avuto senso rimanere una settimana in più in Europa lontano dalla mia famiglia e dalla mia ragazza per giocare un evento del genere con persone che non mi apprezzano abbastanza.

Se mi sostenessero di più farei uno sforzo, ma in questo momento non lo prendo neanche in considerazione. Se mai si rigiocherà in Australia potrei pensarci, adesso semplicemente preferisco pensare alla mia carriera.

Passare una settimana con la mia ragazza e guadagnare un sacco di soldi lo preferisco a disputare un torneo in cui non vengo neanche pagato" ha spiegato Kyrgios, che dopo il torneo in Arabia Saudita preparerà gli Australian Open con la United Cup.

Kyrgios ha ribadito come si sia sentito poco apprezzato soprattutto dalla stampa australiana e di come le critiche lo abbiano spesso ferito e allontanato dalla Davis Cup e dalle manifestazioni ufficiali a squadre. "Quest'anno ho ricevuto molti elogi e ho avuto la riconoscenza che meritavo, ma non dimentico tutto quello che hanno scritto, detto e raccontato nei sette anni precedenti.

Non sono cose che si cancellano dall'oggi al domani. Non è stato facile sentirmi attaccato ancora, ancora e ancora. Quest'anno per la prima volta sono stato rispettato nonostante io sia uno dei migliori giocatori del Paese da anni.

Non so cosa devo fare più per farmi amare dalle persone in Australia, ma ho raggiunto un punto nella mia vita in cui non mi interessa" Photo Credit: Getty Images

Davis Cup Nick Kyrgios
SHARE