Kalinina e la guerra in Ucraina: "Difficile spiegare a parole cosa voglia dire"



by   |  LETTURE 1060

Kalinina e la guerra in Ucraina: "Difficile spiegare a parole cosa voglia dire"

Non è stato un anno facile. La guerra in Ucraina ha influenzato inevitabilmente anche il carrozzone del tennis, costretto a convivere con più e più stop da febbraio. Soprattutto ai Championships, dove alla fine brutalmente ha vinto una giocatrice russa naturalizzata kazaka per ragioni economiche.

Insomma: Anhelina Kalinina alla fine della stagione ha fatto un sunto, spiegando come le dinamiche della guerra abbiano giocato un ruolo fondamentale nella sua avventura nel circuito. "Quando faccio il mio lavoro cerco sempre di concentrarmi al massimo e di farlo al meglio, ma da quando è scoppiata la guerra a febbraio non sono riuscita a pensare più ad altro" ha detto la numero 34 del mondo, capace di battere nell'arco degli ultimi dodici mesi giocatrici del calibro di Garbine Muguruza e Maria Sakkari.

"La guerra influenza gran parte della mia vita e dei miei cari. Va al di là dello sport, è molto di più, neanche le parole sono in grado di spiegarlo. So solo che sto cercando di fare il possibile per me stessa e per loro in questo momento.

Ho cercato ovviamente di cercare dei lati positivi sul campo da tennis, ma non è stato facile. Cerco di rilassarmi maggiormente, di sentire più spesso la mia famiglia, di stare con loro il maggior tempo possibile.

A settembre sono ritornata in Ucraina dopo quasi sette mesi di assenza, ho impiegato quasi un giorno per arrivare a Kiev. Emotivamente è stato molto difficile" ha spiegato. "Tornare a casa dai miei genitori, mio ​​fratello e i miei nonni per sette giorni a settembre è stato il mio momento migliore.

Sono stati i sette giorni migliori dell'anno. Tutti erano a casa, c'erano anche mia suocera e mio cognato, anche tutti i cani e i gatti che abbiamo. È stato il momento più piacevole che ho vissuto in questa stagione, non sono riuscita a staccarmi da loro per un momento" ha confessato durante un'intervista rilasciata al blog dell'ITF la tennista ucraina, che tennisticamente parallelamente ha vissuto la miglior stagione della propria vita. Photo Credit: Getty Images