Angelo Binaghi elogia l'Italia in Davis Cup: "Miracolo arrivare in semifinale"

Resta il rammarico in casa azzurra per la sconfitta contro il Canada

by Luca Ferrante
SHARE
Angelo Binaghi elogia l'Italia in Davis Cup: "Miracolo arrivare in semifinale"

È tempo di bilanci per l'intera stagione disputata dal movimento e di commenti dopo la battuta d'arresto in semifinale nell'edizione 2022 di Coppa Davis. L'Italia ha chiuso la sua annata nel circuito col rammarico e con la delusione di non essere riuscita ad aggrappare l'atto conclusivo della manifestazione a squadre, cedendo al Canada proprio al doppio decisivo.

Angelo Binaghi, presidente della Federazione italiana tennis e padel, ha sottolineato al termine del confronto di domenica giocato in quel di Malaga: "I ragazzi sono stati molto bravi. Sonego clamoroso, grande cuore di tutti gli altri a cominciare da Matteo Berrettini, che si è lanciato in campo non so come.

Se in doppio un paio di punti fossero girati e avessimo vinto, penso che non avremmo rubato niente. Avevamo contro un grande avversario, con Shapovalov e Auger-Aliassime che non hanno mai perso il servizio né in singolare, né in doppio, e questo ha fatto la differenza" ha dichiarato ai microfoni di SuperTennis.

Le parole di Binaghi

Secondo Binaghi: "L'Italia ha fatto dei miracoli ad arrivare in semifinale con una squadra non completa. Chi è stato chiamato a difendere i colori della nazionale si è comunque fatto trovare prontissimo.

Siamo tra le prime quattro nazioni al mondo e abbiamo un grande gruppo di ragazzi con tanta voglia di rivincerla questa Coppa Davis" ha spiegato. Il bilancio del 2022: "È ottimo, nonostante gli infortuni. I ragazzi hanno vinto due Atp 500 pesanti, Amburgo e il Queen's, e sei Atp 250.

Abbiamo raggiunto due semifinali Slam, Martina Trevisan a Parigi e Matteo Berrettini a Melbourne. Abbiamo vinto altri tornei del circuito maggiore con le ragazze. Poi ci sono gli infortuni e l'elenco è più lungo di quello delle vittorie" ha evidenziato.

Poi ha concluso: "Non c'è stato l'exploit clamoroso che ci aspettavamo da tempo, ma con tutti questi infortuni era difficile attenderselo. Abbiamo dimostrato comunque che le prospettive del tennis italiano sono ottime, che il movimento in prospettiva può portare al vertice ancora tanti giocatori. Abbiamo dieci dei primi 24 Next Gen in classifica. Il movimento c'è".

Davis Cup
SHARE