Mouratoglou: "Medvedev e Tsitsipas sono sfortunati rispetto Alcaraz e Jannik Sinner"



by   |  LETTURE 4002

Mouratoglou: "Medvedev e Tsitsipas sono sfortunati rispetto Alcaraz e Jannik Sinner"

Il mondo del tennis ha vissuto negli ultimi anni un profondo cambiamento. Nell'ultimo ventennio il tennis è stato condizionato dal dominio di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, ma con il passare dell'età le cose stanno inevitabilmente cambiando.

Il noto coach Patrick Mouratoglou ha pubblicato sui propri canali social alcuni video ed ha chiarito cosa sta succedendo in questa stagione. Quest'anno abbiamo visto le prime vittorie in tornei Masters 1000 e tornei del Grande Slam di tennisti giovanissimi come Holger Rune e Carlos Alcaraz.

Il norvegese ha vinto a sorpresa l'ultimo Masters 1000 della stagione a Bercy ma è stato il fenomeno spagnolo a sorprendere tutti con la vittoria degli Us Open a New York. Un'annata straordinaria conclusa con questo Slam hanno portato il murciano sul tetto del mondo ed Alcaraz è diventato così il numero uno più giovane di sempre.

Mouratoglou ha parlato della loro crescita, citando nella loro generazione anche il tennista azzurro Jannik Sinner e affermando che in ogni caso loro sono stati più fortunati rispetto a Daniil Medvedev e Stefanos Tsitsipas.

Le parole di Mouratoglou sul cambio generazionale

Mouratoglou ha ricordato di come Roger Federer, Rafa Nadal e Novak Djokovic abbiano vinto 33 dei 44 titoli del Grande Slam negli ultimi 10 anni e tra la nuova generazione solo Medvedev ha vinto nel 2021 gli Us Open.

Un successo ancora più di rilievo in quanto Daniil ha battuto in finale Novak Djokovic, facendo svanire le speranze di vittoria del Grande Slam del serbo nello stesso anno. Mouratoglou ha parlato quindi così: "La generazione di Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas ed i tennisti della loro età è stata sfortunata.

Loro hanno dovuto sfidare Rafa Nadal e Novak Djokovic nella loro miglior versione e questo gli ha dato tante sconfitte. Tutto ciò ha minato la loro fiducia ed ancora oggi ne stanno risentendo. Per tennisti come Alcaraz e Rune, ma nel complesso tutti quelli della loro età, è diverso, loro non hanno dovuto affrontare tutto questo ed hanno quindi la convinzione di poter fare tutto.

Questa situazione è particolare ma nonostante ciò credo che queste due generazioni si sfideranno per molto tempo e non credo ci sarà un dominio assoluto della generazione dei più giovani" Photo Credit: AI / Reuters / Panoramic