Ruud dopo la qualificazione punta Nadal. "Farò di tutto per battere il mio idolo"



by   |  LETTURE 2031

Ruud dopo la qualificazione punta Nadal. "Farò di tutto per battere il mio idolo"

Il primo giocatore a qualificarsi per le semifinali alle Atp Finals è stato Casper Ruud. Decisiva dopo la vittoria all'esordio contro Felix Auger Aliassime, quella in extremis contro Taylor Fritz. Il norvegese, già tra i primi quattro nella passata stagione, sfiderà in una sfida 'senza valore' Nadal giovedì.

Nel corso della consueta conferenza stampa, ha ovviamente analizzato tutti i dettagli della sfida contro lo statunitense e le ambizioni. Anche su una superficie che un anno fa qualcuno pensava in maniera incauta non potesse incontrare il favore del suo tennis.

"Non pensavo di trovarmi già in questa posizione. Sono felice e orgoglioso di quello che ho fatto. Sono felice soprattutto perché ho battuto due giocatori forti su una superficie del genere, indoor"
Quattordici ace.

Questo il bottino di Ruud, che ha servito in maniera straordinaria e che ha lasciato la battuta per strada in una sola occasione. "Credo sia stata una delle mie migliori prestazioni di sempre sotto questo punto di vista.

Le condizioni di gioco mi hanno aiutato, certo, soprattutto a ottenere più punti gratuiti con il servizio, ma ovviamente questo vale per tutto. Soprattutto per i miei avversari" ha spiegato. Ad attenderlo, appunto, la sfida con Nadal.

In condizioni precarie e ovviamente già fuori dalla lotta per le semifinali a Torino. "Ovviamente non puoi mai sentirti a tuo agio prima di una partita contro Rafa. Certo, ha subito due brutte sconfitte, le condizioni saranno completamente diverse rispetto a quelle del Roland Garros.

Si gioca sul veloce, non si gioca al meglio dei cinque set, siamo sul cemento. Tante cose diverse. Ma non puoi mai dare per morto Nadal. Ha dimostrato svariate volte cosa è in grado di fare. Ogni match è importante: si gioca per i punti e il ranking e sono certo vorrà prendersi una sorta di rivincita dopo aver perso le prime due partite qui" ha detto con grande lucidità.

Nadal, modello e idolo d'infanzia, potrebbe essere la ciliegina sulla torta di una fase a gironi incredibile per Ruud. "Come ho già detto, sarà una sfida sicuramente molto complicata. Ovviamente proverò a vincere, anche perché allo stato attuale non sai mai se potrai di nuovo affrontare i giganti di questo sport.

Stanno invecchiando, lo sappiamo tutti. Affronterà Rafa in un match di esibizione tra qualche settimana, ma sarà una cosa completamente diversa. Farò di tutto per vincere, farò di tutto per battere il mio idolo.

Sempre divertente quando i tuoi idoli diventano i tuoi rivali, mi sento un privilegiato a poter stare in questa posizione e a competere contro questi giocatori. Finire con tre vittorie sarebbe un sogno" ha concluso.