Andrey Rublev e il successo contro Medvedev: "Non ho mai vinto partite come questa"



by   |  LETTURE 2683

Andrey Rublev e il successo contro Medvedev: "Non ho mai vinto partite come questa"

Andrey Rublev ha ottenuto un successo dal sapore speciale all’esordio alle ATP Finals 2022 e ha sconfitto per la seconda volta in carriera Daniil Medvedev nell’incontro che ha aperto i giochi nel Gruppo Rosso.

Il russo è stato bravo a non farsi condizionare dai sette set point gettati alle ortiche nel primo parziale e a trovare la reazione giusta nella seconda frazione di gioco. Rublev ha deciso di voltare pagina ed è riuscito a completare una importante rimonta ai danni dell’ex numero uno del mondo.

Anche nel tie-break finale, i fantasmi del primo set sono tornati a bussare alla porta di Rublev. Questa volta, però, il 25enne di Mosca ha cambiato registro e scritto la parola fine con un fantastico smash.

Rublev, dalla vittoria contro Medvedev al messaggio di pace

“Miglior match giocato contro Medvedev? Diciamo il migliore dal punto di vista emotivo, perché è stato drammatico.

Sopratutto dopo il primo set. Ero in vantaggio 5-2, poi 6-2 nel tie-break e ho avuto sette set point. Penso non mi sia mai successo. Normalmente, dopo una cosa del genere, non pensavo che avrei vinto la partita” , ha spiegato Rublev in conferenza stampa.

“Essere in grado di ribaltare il match e vincere un tie-break con il punteggio di 9-7… è qualcosa che non ho mai provato. Non so se si tratti della vittoria più soddisfacente. Conoscendo Daniil, uno dei migliori giocatori e vincitore Slam, campione e finalista alle Finals; conquistare una vittoria del genere è sicuramente incredibile.

Vincere un match così drammatico a questi livelli, dopo aver perso il primo set dal 5-2. Non ho mai vinto una partita così prima di oggi. Non ho rotto nessuna racchetta? Sto lavorando su questo aspetto. La partita di oggi ha dimostrato che sto migliorando.

Non è facile, sopratutto per me che ho il fuoco dentro quando gioco. Ogni persona ha le sue debolezze. Per alcuni è difficile giocare in maniera aggressiva; per altri si verifica l’esatto opposto. Per alcuni è difficile migliorare il servizio o la parte mentale.

Faccio parte di quest’ultimo gruppo” . Rublev ha lanciato un importante messaggio al termine dell’incontro; un messaggio che assume un significato ancora più importante considerando che si trattava di un derby russo.

L’attuale numero sette del ranking ATP ha scritto sulla telecamera senza esitare: “Pace. Pace. Pace. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno” . “Penso di aver rilasciato molte dichiarazioni al riguardo quest’anno.

Non ho pensato a un giorno speciale, ho avuto l’opportunità e l’ho fatto. È stato un gesto naturale e spontaneo. Penso sia importante, sopratutto ai giorni nostri, vivere in una situazione di pace. Abbiamo internet, possiamo viaggiare, fare sport, prenderci cura delle nostre famiglie.

Nessuno vuole soffrire e lottare. Molti Paesi stanno soffrendo e non abbiamo bisogno di questo” . Photo Credit: atptour.com