Musetti eroe a Napoli. Le parole del talento azzurro in conferenza stampa

Lorenzo Musetti è già proiettato sul futuro. Il talento azzurro in conferenza stampa parla della vittoria e difende anche l'operato del torneo

by Perri Giorgio
SHARE
Musetti eroe a Napoli. Le parole del talento azzurro in conferenza stampa

Non era la prima finale in Italia e non era neanche la prima finale in carriera nel circuito maggiore. Ma il calore di Napoli ha scaldato il cuore di Lorenzo Musetti, che dopo le due semifinali consecutivi tra Sofia e Firenze, ha coronato un periodo di forma straordinario con il secondo titolo.

Un successo completamente differente rispetto a quello con Carlos Alcaraz ad Amburgo, ma che su una superficie differente dalla terra dà una certa consapevolezza. "La definirei una vittoria di gruppo del mio team, del lavoro che abbiamo fatto.

Sono molto orgoglioso perché vedo che il lavoro paga. Mi dispiace dirlo ma festeggerò poco perché domani partirò per Basilea. Ho poco tempo per festeggiare, è ovvio che il meglio deve ancora venire, come ho tatuato sulla mia pancia" ha immediatamente spiegato.

Berrettini non ha potuto competere al 100% e lo si poteva intuire dal finale di partita contro McDonald. 'Muso' comunque non si è lasciato influenzare dalle circostanze. "Il primo set è stata una lotta. Ho dovuto un po' limitare i danni e concedere il meno possibile.

Ovviamente anche la celebrazione stata un po’ più moderata perché comunque mi dispiaceva averla vinta con l’avversario che soffriva da un punto di vista fisico" Dalle ambizioni in Coppa Davis, dove sarà uno dei protagonisti della squadra, fino ad arrivare al periodo di crescita.

Musetti ha spiegato come anche al posto di Filippo Volandri in condizioni del tutto normali schiererebbe Sinner e Berrettini come titolari, ma che in qualsiasi altra circostanza si farà trovare pronto. Già da domani..

"Prossima settimana c,è Basilea, Bercy, il Next Gen, io do sempre tutto sia che si tratti di un 500, 250, 125…con il metodo e la disciplina che ho cercherò di fare più punti possibili. Devo continuare con questo atteggiamento e con questa voglia di vincere" Qualche parola anche sulle difficoltà del torneo, che tra mille problemi è riuscito comunque a garantire nel finale una cornice di pubblico straoardinaria.

"Se rifaranno il torneo saranno più esperti, dagli errori si impara ma ho visto la voglia nello staff del torneo di ritirare su il torneo. La situazione era molto tosta ma sono stati bravi a rimediare quindi sono convinto di aver vinto. Non dovevo proprio venirci in questo torneo ed è ancora più bello averlo vinto"

Lorenzo Musetti
SHARE