"Non li ascolto": Lorenzo Musetti va controcorrente sul super coach

L'azzurro spiega quali dovranno essere i miglioramenti nel suo gioco

by Luca Ferrante
SHARE
"Non li ascolto": Lorenzo Musetti va controcorrente sul super coach

Lorenzo Musetti può sicuramente già tracciare un bilancio positivo riguardo alla sua stagione 2022 da tennista professionista nel circuito maggiore Atp. L'azzurro è stato in grado di togliersi la soddisfazione di vincere il primo Atp 500 della carriera ad Amburgo, battendo addirittura l'attuale numero uno del mondo Carlos Alcaraz, e di crescere sotto diversi aspetti dal punto di vista del gioco.

I progressi del nativo di Carrara sono sotto gli occhi di tutti, anche in una superficie come il cemento, e a testimoniarlo è la classifica: il talentuoso 20enne è al momento numero 28 della graduatoria, naturalmente con tanti margini di miglioramento.

Recentemente Musetti ha concesso un'interessante intervista alla Gazzetta dello Sport per parlare proprio di questi temi: "Sono cresciuto molto in questi mesi, ma non solo come giocatore in campo. Sento che ogni giorno mi sto allenando bene, per me la cosa più importante è andare sotto la doccia sapendo di aver dato tutto" ha dichiarato l'atleta allenato da Simone Tartarini.

Coppa Davis e super coach, parla Musetti

L'italiano ha poi espresso le sue sensazioni sull'esperienza maturata in Coppa Davis da protagonista in questa annata: "Indossare la maglia azzurra genera un'emozione e una carica speciale, inoltre abbiamo creato un bel gruppo tra tutti i ragazzi.

Speriamo di completare il lavoro a Malaga" ha aggiunto. Sul super coach: "So che è un'opinione condivisa da più persone, ma preferisco non ascoltarle. Se un giorno decideremo che potrebbe essere utile aggiungere una persona in più alla squadra, allora lo faremo.

Ma per ora va tutto bene così com'è" ha sottolineato. Dal 19 ottobre Lorenzo Musetti cercherà di essere uno dei protagonisti all'Atp 250 di Napoli, nel quale sarà al via come testa di serie numero 4 del tabellone principale.

Insieme al romano Matteo Berrettini, il toscano proverà a regalare tante gioie al pubblico italiano sugli spalti: i due potranno affrontarsi soltanto in finale. Photo credit: Atp tour.

Lorenzo Musetti
SHARE