Lorenzo Musetti annuncia un'importante novità per il finale di stagione



by REDAZIONEMIA

Lorenzo Musetti annuncia un'importante novità per il finale di stagione

Lorenzo Musetti non sbaglia la sfida d'esordio. Il tennista azzurro ha superato agevolmente lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles col netto punteggio di 6-3, 6-0 nel primo turno dell'Atp 250 di Firenze e si è regalato il pass per i quarti di finale del torneo.

Una prestazione molto convincente del talentuoso 20enne nativo di Carrara, che è diventato il beniamino di casa dopo la sconfitta della testa di serie numero 2 del tabellone Matteo Berrettini. Al termine del match, il numero 28 del ranking mondiale Atp ha parlato della sua ottima prova mostrata in campo: "È stata una delle migliori della mia carriera.

Sicuramente al servizio sono stato eccezionale. Voglio continuare a vivere esperienza che mi fanno crescere, quest'anno ne ho fatte tane, fra cui la Coppa Davis con la maglia azzurra e la vittoria di Amburgo" ha dichiarato.

In conferenza stampa ha poi parlato della superficie: "Sicuramente preferisco condizioni di gioco non rapide e questo campo mi dà una mano. Nonostante ciò, ho espresso un ottimo livello di tennis anche a Sofia, dove c’era un campo più veloce.

Sono in una fase della carriera nella quale mi piace scambiare e lottare in ogni punto, anche se il servizio in questa sfida mi ha dato tanti punti diretti" ha dichiarato, nelle parole riportate anche da Oa Sport.

Novità per il 2022

Musetti ha annunciato un'importante notizia per il finale di stagione: "Ci sarò alle Next Gen Atp Finals di Milano.

Averle giocato l'anno scorso non significa nulla. In programma c’è anche il torneo Napoli: mi piacerebbe molto giocare ancora in Italia e confermarmi, ma dipenderà da come arriverò dopo Firenze. È fondamentale fare una buona programmazione: l’anno scorso ho commesso tanti errori anche a causa del ranking che mi imponeva di fare certe scelte" ha sottolineato.

"Non ho nessun obiettivo in particolare fino a fine stagione. Voglio ragionare partita dopo partita, non sapevo nemmeno quale avversario avrei affrontato ai quarti. Bisogna fare le cose nel miglior modo possibile, senza pensare alla classifica" ha concluso.

Lorenzo Musetti