Andrey Rublev torna a parlare della guerra in Ucraina e ribadisce la sua posizione

Il numero due di Russia sbarca in Spagna per centrare l'obiettivo di fine stagione: le Atp Finals di Torino

by Martina Sessa
SHARE
Andrey Rublev torna a parlare della guerra in Ucraina e ribadisce la sua posizione

Andrey Rublev è l’uomo da battere a Gijon. Nel torneo 250 spagnolo, il numero due russo è la prima testa di serie, seguito dal padrone di casa Pablo Carreno Busta. Prima del match d’esordio, però, il tennista di Mosca è tornato a parlare della guerra tra Russia e Ucraina, che prosegue incessante e produec nuovi sviluppi: dal crollo del ponte di Crimea, non rivendicato da nessuno, alla bomba sul centro di Kiev.

“Naturalmente è difficile e orribile sentire cosa sta succedendo. Come ho sempre detto, la cosa più importante è che ci sia pace in tutte le parti del mondo. Dal mio punto di vista, l'unica cosa che posso fare è provare a dimostrarlo attraverso il tennis, nelle interviste e sul campo", ha detto il numero nove del mondo, come riportato da AS e Sportskeeda.

L’obiettivo è Torino

Rublev è presente a Gijon per centrare l’obiettivo di fine stagione, ossia le Atp Finals di Torino. L’attuale numero sei della Race, però, deve superare un primo turno difficile contro Ivashka per sognare di nuovo il ritorno in Italia.

“Ci conosciamo molto bene, perché siamo amici intimi e sarà una partita difficile. – ha detto sul suo avversario, spiegando poi il motivo per cui è in Spagna - Ora ogni torneo è importante per me.

Vedremo cosa succede, ma siccome ci sono tanti giocatori che lottano per essere a Torino (in le ATP Finals), ogni partita è davvero importante”. Come già detto da Andy Murray, anche Rublev ha voluto sottolineare l’alto livello del torneo spagnolo: “Ovviamente mi piacerebbe alzare il trofeo qui e ovunque.

Ma non puoi vincere tutto e tutti ogni settimana. Non so se posso questa volta, perché ci sono molti giocatori bravi. Quello che devo fare è concentrarmi nel cercare di dare il massimo, lottando fino all'ultimo punto e poi se in qualche modo vinco, perfetto, sarò molto felice.

Ma se perdo la prima partita o un altro giorno, rimarrò deluso, cercherò solo di continuare a lavorare per fare meglio la prossima settimana”. Photo credits: @GijonOpen (Twitter)

Andrey Rublev Atp Finals
SHARE