"Era l’opzione migliore". Nick Kyrgios stupisce ancora tutti

L’addio di Nick Kyrgios all’Atp 500 del Giappone fa discutere. Ma il giocatore non ha dubbi

by Alessandro Maggi
SHARE
"Era l’opzione migliore". Nick Kyrgios stupisce ancora tutti

L’addio di Nick Kyrgios all’Atp 500 del Giappone fa discutere. Ma il giocatore non ha dubbi: «Era l’opzione migliore, ho ancora un paio di tornei da qui alla fine della stagione e voglio arrivarci al meglio».

Nick Kyrgios spiega l'addio a Tokyo

Nick Kyrgios ha lasciato il torneo di Tokyo dove era certamente il personaggio più atteso. Ai quarti del singolare, contro l’americano Fritz, l’australiano era anche la testa di serie numero 1 nel doppio, giunto in semifinale con Kokkinakis contro McDonald e Melo.

Un protagonista assicurato, che tuttavia nel momento culminante ha deciso di farsi da parte. Un addio insomma non da poco per l’organizzazione, soprattutto dopo la precoce eliminazione nel primo turno di Casper Ruud, uno dei giocatori del momento dopo la finale allo US Open e testa di serie numero 1 della rassegna del Sol Levante.

Ma Kyrgios, a colloquio con la stampa, non ha avuto dubbi sulla bontà delle decisione: «È l'opzione migliore per il mio fisico, devo essere intelligente. Dopo essermi scaldato un po' con Thanasi questa mattina ho sentito che era meglio smettere.

Ho ancora un paio di tornei da qui alla fine della stagione e voglio arrivarci al meglio». L’attuale numero 20 del mondo ha un record di 35 vittorie e 10 sconfitte in questo 2022 che lo ha portato alla finale di Wimbledon, e dopo tre anni è tornato al successo in singolare dove peraltro aveva sorriso l’ultima volta, a Washington.

Kyrgios, corteggiato anche dal Torneo di Napoli 250 in caso di assenza di Nole Djokovic, dovrebbe tornare in campo ancora in due appuntamenti. A Basilea, Atp 500, e a Parigi Bercy. Obiettivo fare strada sul cemento dopo la grande amarezza dello US Open, dove l'australiano è uscito nei quarti di finale per mano di Khachanov in cinque set.

In questo 2022 Kyrgios si era ritirato al secondo turno di Maiorca, conquistando invece la finale di WImbledon dopo la rinuncia di Rafa Nadal per poi perdere in quattro set da Nole Djokovic.

Nick Kyrgios
SHARE