Prima Laver Cup per il Team World. Le parole dei protagonisti, da Tiafoe a McEnroe



by PERRI GIORGIO

Prima Laver Cup per il Team World. Le parole dei protagonisti, da Tiafoe a McEnroe

Il Team World ha sfatato un tabù lungo cinque anni. Nella quasi surreale edizione dedicata interamente a Roger Federer, la squadra capitanata da John McEnroe è riuscita a ribaltare completamente le gerarchie dopo il tremendo 8-4 del day-3 e a evitare addirittura il deciding-match che avrebbe messo di fronte Ruud e Fritz.

urante la cerimonia di premiazione, hanno avuto ovviamente modo di parlare tutti i protagonisti. A partire da Frances Tiafoe, che dopo la brutale sconfitta contro Novak Djokovic è riuscito a cancellare quattro match point a Stefanos Tsitsipas e a regalare i tre punti del definitivo 13-10.

"L'ho ripetuto tutta la settimana: sapevo che questo sarebbe stato il nostro anno. Quando sono in campo mi sento come un bambino, mi diverto. Non riesco a spiegare cosa sia stato condividere il campo con Federer venerdì, mancherà a tutti.

Prima di qualsiasi cosa è un essere umano splendido. Tanto di cappello a lui per tutto quello che ha fatto nel corso della sua carriera" ha detto lo statunitense dopo la vittoria decisiva, dedicando ovviamente un pensiero al principale protagonista della settimana..

Si è tolto un grosso peso anche John McEnroe, sconfitto nelle precedenti quattro edizioni. "Una sensazione incredibile. Ci siamo stati vicini alcune volte, altre volte ci hanno massacrato, i fan hanno reso le cose più facili.

Non avrei potuto immaginare un weekend migliore per i giocatori. C'era Rod Laver, il mio giocatore preferito, Roger Federer qui con noi per la sua ultima partita. Voglio bene a tutti" ha detto con il solito entusiasmo. "Non avevamo bisogno di incoraggiamenti dopo il 4-8.

Sapevamo che avremmo continuato a lottare. Come ha detto mio fratello Patrick, nessuno batte il Team World cinque anni di fila. Jack e Felix sono stati eccezionali. Sapevamo anche di potercela fare. Novak ieri era stato eccezionale, il nostro obiettivo era vincerne due delle prime tre e siamo riusciti ad avere un bonus.

Frances è stato incredibile, sotto pressione rende meglio. Sto adorando ogni singolo momento e non mi capita spessissimo. Qui c'è il mio amico Bjorn, gli voglio tanto bene e questa competizione ci dà l'opportunità di vederci"

Laver Cup