"È impressionante": Khachanov esalta Ruud dopo la semifinale



by MARIO TRAMO

"È impressionante": Khachanov esalta Ruud dopo la semifinale

Il tennista russo Karen Khachanov ha disputato un ottimo torneo agli US Open 2022. Il russo ha battuto ai Quarti un tennista del calibro di Nick Kyrgios e si è arreso solo al norvegese Casper Ruud, abile a batterlo in quattro set.

Delusione ma anche consapevolezza di aver fatto un buon torneo e Karen Khachanov ha parlato così nel post partita, ecco nello specifico le sue parole: "Ruud in questo momento sta lottando per diventare il migliore al mondo e questo spiega molto del suo livello.

Quello che mi colpisce molto è la sua costanza, il suo modo di difendere. È molto abile nel muoversi e colpire con il diritto, riesce a giocare aggressivo. È migliorato molto al servizio e ha uno dei Top Spin più pesanti del tour.

È bravo anche con il rovescio e non sbaglia quasi mai, insomma parliamo di un tennista da una continuità impressionante". Ruud ora si giocherà la finale con Carlos Alcaraz e chi vincerà dei due si aggiudicherà non solo il titolo degli Us Open ma anche il titolo di numero uno al mondo.

Una sfida incredibile che vede al momento protagonisti i due tennisti più in forma del circuito mondiale.

Khachanov commenta gli Us Open

Il tennista ha poi continuato: "Guardando indietro ho vinto grandi battaglie e affrontato grandi vittorie in questo torneo.

Ho affrontato due match importanti di cinque set prima di questo, mi sento molto stanco. Ho trascorso quasi tre settimane a New York, preparandomi anche bene prima del torneo. Comunque sono molto orgoglioso di me stesso, e ovviamente sono felice di essere arrivato in semifinale, ero molto vicino alla finale e sognavo di poter alzare il trofeo.

Sinceramente dopo il torneo penso sempre che potevo fare di più anche se c'è da dire che Casper ha tutti i meriti del successo. Prossime sfide? Ora vado a casa e voglio solo riposarmi. Voglio vedere mio figlio che non vedo da settimane, se non sbaglio sei. Mi rilasso un po' e poi valuteremo con il mio team dove andare e dove giocare". Photo Credit: Atp Tour