"Mi sento una me**a": Kyrgios devastato dopo la sconfitta con Khachanov

Nick Kyrgios parla in conferenza stampa dopo la sconfitta con Karen Khachanov. Tutta la delusione del tennista australiano

by Perri Giorgio
SHARE
"Mi sento una me**a": Kyrgios devastato dopo la sconfitta con Khachanov

Dolorosa da accettare, quasi in maniera viscerale. Aveva battuto Daniil Medvedev, si era creato un varco, ma non è riuscito ad andare oltre i quarti di finale. Fatale la sconfitta contro Karen Khachanov. Comprensibilmente, il tennista australiano si è presentato in conferenza stampa con un piglio piuttosto polemico.

"Sono entrato in campo scarico. Piano piano sono cresciuto, ma sono ovviamente devastato. Non posso che complimentarmi con Karen che è stato più bravo di me: è un guerriero, un combattente, e credo abbia servito in maniera davvero straordinaria oggi.

Ha semplicemente giocato meglio i punti importanti, non credo ci sia altro dietro questa sconfitta. Semplicemente mi sento devastato, mi sento come se avessi appena fallito" ha provato a spiegare. Più che un infortunio, durante la partita, solo un grande spavento.

"Ovviamente ho giocato un gran numero di partite negli ultimi due mesi, quindi non è sempre facile essere al massimo sempore. Appena sono entrato in campo durante il riscaldamento ho sentito un dolore al ginocchio. Ma non è niente di più.

Alla fine della partita fisicamente mi sentivo bene, solo devastato dal punto di vista mentale" ha insistito. Gli Slam. Per Kyrgios non esistono gli altri tornei. Punto di vista forte, ma ovviamente comprensibile. "Onestamente allo stato attuale non mi interessa degli altri tornei.

In questo momento sento solamente di voler avere successo negli Slam come se gli altri eventi non esistessero. Alla gente non interessa come hai giocato, se sei arrivato ai quarti o in semifinale, alla gente interessa solamente se hai vinto o hai perso.

E io oggi ho perso. Penso che tutti gli altri tornei durante l'anno siano una perdita di tempo, contano solo gli Slam. Le sconfitte qui fanno più male. Mi sento una merda. Mi sento come se avessi deluso le persone, non so come spiegarlo.

Mi sembra come se stessi giocando per tutti e non solo per me. Sento che i quattro tornei dello Slam siano gli unici ad avere davvero importanza, non posso fare altro che aspettare fino agli Australian Open. Penso sia straziante in questo momento, per me, per i miei amici e per tutta la mia famiglia" ha concluso

Nick Kyrgios Karen Khachanov
SHARE