Khachanov, ai quarti c’è Kyrgios: “Wimbledon gli ha mostrato di cosa è capace”



by   |  LETTURE 2462

Khachanov, ai quarti c’è Kyrgios: “Wimbledon gli ha mostrato di cosa è capace”

La prima volta non si scorda mai. Gli US Open 2022, tra assenze illustri ed eliminazioni a sorpresa, offrono a giocatori meno abituati a questo tipo di palcoscenici la possibilità di impreziosire la propria carriera arrivando in fondo a uno Slam.

Tra questi c’è Karen Khachanov, che col successo in cinque set tiratissimi contro Pablo Carreno Busta, fa il suo debutto assoluto nei quarti di finale a Flushing Meadows. Il russo si giocherà l’accesso in semifinale con la mina vagante del circuito Nick Kyrgios, che piazza il colpaccio e la spunta in quattro set sul numero 1 del mondo Daniil Medvedev (che ha ormai perso lo scettro di primatista del ranking).

“Nick stesso ha detto che non si rende conto di quanto sia professionale in questo momento”, ha dichiarato Khachanov in conferenza stampa. “Wimbledon gli ha mostrato di cosa è capace se continua a mantenere il livello attuale.

Dovrò concentrarmi sul servizio, negli scambi avremo le stesse possibilità. Sarà una questione di come iniziano i punti, con il servizio e il resto” .

Khachanov: “Felice di essere nei quarti a NY”

Sprizza inevitabilmente gioia da tutti i pori il numero 31 del mondo Karen Khachanov, alla sua prima volta nei quarti di finale degli US Open.

Prima rimonta, poi subisce il pareggio nel conto dei set e infine rimonta ancora il russo contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta, un vero osso duro considerando i suoi splendidi risultati sul cemento delle settimane precedenti.

“Pablo veniva da una grande prestazione a Montreal, dove ha vinto il suo primo Masters 1000”, ha esordito Khachanov nella conferenza stampa post-partita. “Il fatto che ha giocato due semifinali qui dimostra che gli piacciono le condizioni, i campi e il modo di giocare.

È stata una dura battaglia. Il livello era piuttosto alto. A un certo punto del terzo set ha ceduto negli ultimi due game, ma poi è tornato a giocare ad alto livello. Ho dovuto lottare molto per ottenere questa vittoria” .

Un risultato, quello contro Carreno, che dà al russo ancora più consapevolezza di voler fare bene nello Slam newyorkese: “Voglio fare bene agli US Open. A partire dalla seconda parte del tour sulla terra battuta ho iniziato a giocare in modo più costante, ottenendo risultati migliori.

Volevo fare un passo avanti. Anche se non ho fatto bene al Masters 1000, sapevo che il mio tennis era lì. L'importante è vincere le partite e continuare a fare quello che devo fare. Dimostra che tutto è possibile.

Sono in un buon stato d'animo, molto felice di raggiungere i quarti di finale per la prima volta qui a New York” . Photo Credit: Getty Images 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI