"È stato pazzesco": Rublev commenta la vittoria su Denis Shapovalov

Il tennista ha parlato al termine del match dopo la vittoria

by Mario Tramo
SHARE
"È stato pazzesco": Rublev commenta la vittoria su Denis Shapovalov

Il match più piacevole probabilmente e lottato dell'ultimo giorno degli Us Open maschili è stato quello tra Andrey Rublev e Denis Shapovalov, due tennisti tra i più promettenti ed interessanti all'interno del circuito.

Entrambi sono reduci da un'annata abbastanza complicata con il canadese autore di un'incredibile serie di sconfitte e il russo alle prese con i problemi dovuti alla guerra. Rublev è stato uno dei tennisti più sensibili nel vivere le difficoltà russe all'interno del circuito, affrontando l'assenza obbligatoria a Wimbledon ed alcune restrizioni avute nel corso della stagione.

I due hanno dato vita ad un grandissimo match, quattro ore e 11 minuti di gioco con Rublev che ha subito un importante break mentre serviva per il match ed ha così chiuso solo nel tiè break decisivo. Tanta commozione al termine del match con Rublev che si è sciolto in lacrime dopo questa incredibile battaglia vinta.

Il numero due russo ha parlato nel post partita commentando la vittoria contro il forte avversario: "È stata una partita davvero pazzesca. Anche Denis meritava la vittoria e anzi, credo lo pensino tutti, entrambi meritavamo il successo.

Quando giochi sfide del genere difficilmente non c'è solo un vincitore ma alla fine questo è il tennis. Lui ha avuto più chance di me, poteva chiuderla prima ma sono felice di aver passato il turno nel torneo".

Le ultime su Andrey Rublev

Recentemente il tennista Andrey Rublev ha commentato la situazione riguardante l'intervento della politica nello sport ed il tennista ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Penso che la politica sia sempre stata presente nello sport.Tutti lo sanno.

Ma credo che essendo uniti e facendo cose buone per la pace, il tennis possa essere un esempio, forse altri sport lo seguiranno, e in generale, forse un giorno lo sport potrà essere senza politica” . Poi ha continuato: “Credo che il tennis possa fare a meno della politica, perché il tennis è qualcosa di indipendente.

Penso che sia uno dei pochi sport indipendenti dal resto degli sport. Abbiamo giocatori da ogni dove. Giochiamo in ogni paese. Viaggiamo in tutto il mondo. Penso che il tennis abbia una buona possibilità di essere al di fuori della politica, perché, sì, abbiamo tutte le nazioni [che giocano]”. Photo Credit: Instagram Andrey Rublev

Denis Shapovalov
SHARE