Serena Williams su Tiger Woods: "É una delle ragioni per cui sono tornata a giocare"



by   |  LETTURE 5210

Serena Williams su Tiger Woods: "É una delle ragioni per cui sono tornata a giocare"

La costante presenza di Tiger Woods nel box di Serena Williams agli US Open non è passata inosservata. Entrambi hanno fatto appassionare milioni di persone al golf e al tennis e dato vita a due delle più belle storie mai esistite nel mondo dello sport.

“Ha partorito una figlia, con tutti i doveri che spettano ad una madre, ed è stata comunque capace di tornare a giocare ad un livello di eccellenza. Ha giocato due finali Slam consecutive, è davvero impressionante.

Serena e io siamo buoni amici. E' straordinaria” . Con queste parole, pronunciate nel 2018, Tiger Woods aveva espresso tutta la sua ammirazione nei confronti di Serena Williams.

Serena Williams ringrazia Tiger Woods

La leggenda americana ha voluto ringraziare Woods per l’affetto e per l’aiuto che le ha fornito negli ultimi anni.

“Lui è una delle ragioni per cui sono qui e sto ancora giocando. Abbiamo parlato un sacco e ha provato a farmi restare motivata. Io non sapevo bene cosa fare, ero confusa e avevo tanti dubbi, poi ho capito che di lui mi posso fidare, dio mio, è Tiger Woods, e mi ha aiutata a fare chiarezza.

In uno dei momenti più difficile delle nostre carriere, ci siamo detti: ‘Va bene, ce la possiamo fare insieme’ . E così sono andate le cose” , ha raccontato l'americana in conferenza stampa.

Woods, come Serena Williams, ha dovuto fare i conti con diversi infortuni e solo dopo un lungo percorso di riabilitazione è tornato a competere. Prima di tornare in campo, in un'intervista alla rivista Vogue, Serena Williams aveva spiegato: "Questa primavera ho avuto il desiderio di tornare in campo per la prima volta in sette mesi.

Ne ho parlato con Tiger Woods, che è un amico, e gli ho detto che avevo bisogno dei suoi consigli. Lui è Tiger, ed era fermamente convinto che io fossi forte come lui. Mi ha detto: 'Serena, se provassi ad allenarti per due settimane? Non devi impegnarti.

Vai in campo ogni giorno per due settimane e dai il massimo e vedi cosa succede.' Photo Credit: skysports.com