Niente stretta di mano Kostyuk-Azarenka, la bielorussa: “Non ne faccio un dramma”



by   |  LETTURE 5637

Niente stretta di mano Kostyuk-Azarenka, la bielorussa: “Non ne faccio un dramma”

Con esperienza e freddezza, Victoria Azarenka ha la meglio nel match di secondo turno degli US Open contro Marta Kostyuk. Altrettanto freddo, se non gelido, è stato il saluto tra le due giocatrici al termine della partita, derivante dalle note questioni extra-campo che attengono al conflitto tra Russia e Ucraina.

Recentemente, la giovane tennista di Kiev ha detto di non aver per niente avuto a genio la partecipazione alla raccolta fondi pro-Ucraina realizzata prima dello Slam newyorkese della bielorussa, in quanto quest’ultima non ha mai preso una posizione chiara dall’inizio del conflitto.

Vinta la sfida, Azarenka ha raggiunto la sala stampa per parlare con i media, commentando il glaciale saluto a rete con Kostyuk: “Non mi ha sorpreso, a dire il vero, anche se non credo sia importante, non c'è bisogno di farne un dramma.

Stringo sempre la mano ai miei avversari, la stessa situazione mi è capitata con Yastrmeska a Washington, è così. Devi andare avanti, non posso obbligare nessuno a stringermi la mano, è una loro decisione.

Se mi ha fatto sentire male? Diciamo che non è la cosa più importante al momento” .

Azarenka: “Aperta all’ascolto e all’empatia”

Non risponde alle polemiche di Marta Kostyuk con lo stesso atteggiamento Victoria Azarenka, che si è detta “aperta all’ascolto e all’empatia” verso chiunque.

Ci ha tenuto a chiarirlo in conferenza stampa l’esperta tennista bielorussa, che si lascia trascinare dai toni accesi degli ultimi tempi: “Per me la cosa più importante è aiutare, ci sono giovani che hanno bisogno di vestiti, altri che hanno bisogno di soldi o di trasporto.

Questa è la cosa più importante per me, aiutare chi ne ha bisogno. Se Marta vuole parlarmi, come ha fatto ieri, le risponderò. Sono aperta all'ascolto, alla comprensione e all'empatia. L'empatia in questi momenti è fondamentale, questo è stato il mio messaggio fin dall'inizio.

Quello che sta accadendo nel mondo in questo momento è molto duro, non dobbiamo dimenticare che siamo tutti umani e che è così che dobbiamo trattarci l'un l'altro” . Victoria Azarenka che, però, non si è fatta sfuggire l’occasione di estraniarsi da qualsiasi tipo di “giochi politici o mediatici”: “Penso che si stiano facendo molte cose, ma forse non abbastanza.

Dal mio punto di vista, vedo che le persone fanno alcune cose in modo diverso in pubblico e altre davanti alla telecamera, la stessa cosa accade quando ci sono conversazioni personali e conversazioni attraverso i messaggi.

Questo è ciò che a volte faccio fatica a capire, ma non sta a me giudicare. Tutto ciò che posso fare è offrire il mio aiuto, sperando di poter trovare altre soluzioni, siamo aperti ad ascoltare tutti coloro che ne hanno bisogno.

Naturalmente non farò questi giochi mediatici o politici, non sono così e non lo sono mai stata” . Photo Credit: TIMOTHY A. CLARY/AFP via Getty Images 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI