Nick Kyrgios sincero: "Giocare il doppio? Sono soldi in più e la mia ragazza..."



by   |  LETTURE 33791

Nick Kyrgios sincero: "Giocare il doppio? Sono soldi in più e la mia ragazza..."

Nick Kyrgios continua a far discutere quando si tratta di rilasciare interessanti dichiarazioni. Il tennista australiano è uno dei più in forma dell'ultimo periodo e nonostante la classifica ancora non eccelsa (la finale a Wimbledon in un torneo senza punti lo ha molto penalizzato) viene considerato uno dei favoriti finali per la vittoria del torneo.

I bookmakers lo calcolano come il primo favorito per la vittoria finale dopo il numero uno al mondo Daniil Medvedev, Rafael Nadal e Carlos Alcaraz. Nonostante ciò Nick non si ferma e continua a giocare ininterrottamente, partecipando anche attivamente al torneo di doppio, insieme al grande amico Thanasi Kokkinakis.

Nella notte i due hanno battuto la coppia atipica composta da Hugo Gaston e soprattutto Lorenzo Musetti. Inizialmente il duo italo-francese ha vinto il primo set ma i due amici e partner hanno reagito alla grande ed hanno vinto così il match.

Oltre due ore di gioco e c'è chi ha fatto notare a Nick che il torneo di doppio potrebbe stancare in parte e abbassare le ambizioni di Nick per il torneo di singolo. La risposta di Kyrgios nel post partita ha però stupito, ecco le sue parole: "Giocare attivamente anche il doppio? Sinceramente preferisco il doppio rispetto all'allenamento, sono soldi in più e la mia ragazza è felice".

Le ultime su Nick Kyrgios

L'esuberanza e l'atteggiamento di Kyrgios ha fatto molto discutere anche nel corso del torneo. Il tennista ha ricevuto molte scelte per ciò che è accaduto nella sfida contro Bonzi dove, infuriato per ciò che stava accadendo, ha sputato verso il suo box.

Al termine del match Nick ha spiegato: "Non mi aspettavo una partita così complicata. Lui ha giocato a un livello altissimo e nel quarto mi sono trovato sul 4-4 0-40. Sono contento di aver chiuso e di aver evitato il quinto set, in uno Slam è di fondamentale importanza risparmiare qualche energia.

Sono quelle tipiche partite in cui l'obiettivo principale è sopravvivere. Sono relativamente contento della mia attuale forma fisica, non penso di aver giocato una cattiva partita, ma mi aspetto ovviamente di fare sempre meglio.

Giocare in maniera perfetta è una cosa irrealistica in questo sport, lo sappiamo tutti perfettamente. Devo un po' abbassare le aspettative rispetto a Wimbledon, ci sono molti giocatori competitivi qui.Devo accettarlo e abbassare le aspettative".