John McEnroe e l'esuberanza di Nick Kyrgios: "Anche io ero così cattivo? "



by   |  LETTURE 4242

John McEnroe e l'esuberanza di Nick Kyrgios: "Anche io ero così cattivo? "

Sembrano non placarsi mai le polemiche sul match disputato da Stefanos Tsitsipas e Nick Kyrgios a Wimbledon lo scorso 2 luglio. L’australiano, dopo una chiamata sbagliata che lo ha fortemente penalizzato nella parte finale del primo set, ha iniziato una battaglia personale con il giudice di linea e ha più volte provocato il suo avversario nel corso della partita.

La situazione è poi degenerata quando il greco ha scagliato intenzionalmente la pallina verso il pubblico per aver perso la seconda frazione di gioco. La pallina lanciata da Tsitsipas ha sfiorato uno degli spettatori presenti nelle prime file e Kyrgios ha subito chiesto la squalifica citando il caso Novak Djokovic.

“Il suo gioco è un incessante atto di bullismo nel confronti del proprio avversario. E’ straffottente con gli avversari. Probabilmente anche quando andava a scuola era un bullo... Non mi piacciono i bulli. Ha dei tratti della personalità molto malvagi.

Giocare con lui è complicato” , aveva successivamente dichiarato Tsitsipas in conferenza stampa.

McEnroe su Kyrgios: "Anche io ero così cattivo? "

A quasi due mesi dell’incontro vinto da Kyrgios sui prati dell’All England Club, John McEnroe è tornato a parlare dei comportamenti tenuti dall’australiano in campo pensando al suo passato.

“Ogni volta che guardo Kyrgios giocare e fare qualche bravata, penso: ‘Anche io l’ho fatto? Ero così cattivo? ‘ . Mi ricorda sicuramente quel tipo di sentimenti. Penso che Nick cerchi solo di affrontare la pressione e la paura del fallimento che tutti noi proviamo.

Il suo modo di gestire questi momenti è diverso da quello degli altri” , ha dichiarato la leggenda americana in un’intervista rilasciata al quotidiano britannico The Guardian. “Quando perdi la testa, finisci per prendertela con le persone che ti sono vicine.

Ironicamente, Kyrgios se la prende con le persone che lo amano di più e che sono presenti nel suo box. È difficile da guardare quando attacca il suo angolo” .
Photo Credit: GCT