L’esilarante rivelazione di Kokkinakis nel pre-partita con Kyrgios

La sfida tra i due grandi amici è terminata col trionfo in tre set del giocatore di Canberra

by Giuseppe Migliaccio
SHARE
L’esilarante rivelazione di Kokkinakis nel pre-partita con Kyrgios

Tra i match di primo turno della edizione 2022 degli US Open ce n’è stato uno che si preannunciava particolarmente scoppiettante, ossia quello tra i due amiconi Nick Kyrgios e Thanasi Kokkinakis. Nella sfida tutta australiana, il campo alla fine ha dato ragione al talentuoso giocatore di Canberra in una partita che Kokkinakis, in realtà, non ha vissuto bene come ci si poteva immaginare.

Atmosfera resa insolita per via del clima scherzoso che tra due amici regna sempre, anche alla vigilia di un incontro di un Grande Slam ed è stato lo stesso Kokkinakis a citare un episodio avvenuto pochissimi minuti prima dell’ingresso in campo.

“Non è mai facile giocare contro una persona del genere, è stata una partita scomoda”, ha dichiarato il 26enne nativo di Adelaide nel post-gara. “Ora abbiamo il doppio da fare, quindi stiamo bene, abbiamo scherzato nello spogliatoio.

In effetti, Nick mi mandava dei meme cinque minuti prima della partita, quindi quando vai in campo è difficile emozionarsi. Siamo in competizione, naturalmente, ma è difficile avere quel fuoco interiore. Non riuscivo ad avere la mia solita intensità, sembrava una partita di allenamento.

È stato frustrante, so che posso giocare meglio” .

Kyrgios parla chiaro: “Sono esausto, la gente non lo capisce”

Quanto al suo grande amico, campione in doppio con lui e avversario al primo turno degli US Open, Nick Kyrgios, non le ha mandate a dire ai microfoni dei media al termine della partita contro Kokkinakis.

Nonostante la vittoria, Nick ha colto l’occasione per manifestare quanto i ritmi che impone il circuito pesino sul suo stato psicofisico. “È stata una delle partite più scomode che ho disputato nella mia carriera.

Avevamo entrambi un piano di gioco, ci conosciamo molto bene, dall'inizio abbiamo cercato di bloccarci e di giocare con la palla. Ho giocato benissimo nei primi due set da fondo campo, ho cercato di muoverlo il più possibile.

Sono esausto, il 99% delle persone non capisce cosa significhi essere in tour per così tanto tempo, anche se non viaggio nemmeno tanto quanto il resto degli australiani. Le persone non capiscono cosa sto passando, quindi sono orgoglioso della mia prestazione”, ha dichiarato Kyrgios, che dopo gli US Open non è intenzionato a giocare altri tornei quanto piuttosto a rientrare in Australia per ritrovare motivazione ed energie.

Photo Credit: Getty Images 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI

SHARE