"Lo diventerà presto": Daniil Medvedev, splendide parole verso Nick Kyrgios



by   |  LETTURE 16006

"Lo diventerà presto": Daniil Medvedev, splendide parole verso Nick Kyrgios

Il debutto delle teste di serie a Montreal ha riservato non poche sorprese. Fra queste l'uscita di scena del numero uno al mondo Daniil Medvedev, sconfitto da un Nick Kyrgios sempre più ispirato e cambiato rispetto agli anni scorsi.

Il russo ha così salutato subito il Master 1000 canadese, non difendendo il titolo conquistato lo scorso anno.

Le sue parole in conferenza stampa

Il nativo di Mosca ha spiegato a fine gara: "Ho sbagliato colpi importanti nei momenti di punta della partita.

Non credo di aver giocato male o fatto troppi errori, ma contro un giocatore come lui si paga caro. Non è mai facile iniziare un torneo, io di solito mi sento un po' arrugginito e devo tirare per abituarmi alle condizioni ma non hai margine per farlo quando affronti Nick, che penso sarà molto presto tra i primi 10.

In ogni caso, se avessi avuto le mie possibilità, tutto sarebbe potuto cambiare in un paio di punti. La prossima volta ho bisogno di giocare meglio" ha commentato. Poi ha proseguito: "Perdere non è mai piacevole, ti toglie fiducia.

Penso che mi prenderò qualche giorno per conoscere la città e i suoi dintorni, venerdì andrò a Cincinnati per avere giornate in cui studiare bene la superficie. Spero di giocare bene lì perché voglio arrivare con la possibilità di vincere gli Us Open.

So che ci sarà grande competizione, con Alcaraz, Nadal, Tsitsipas e vedremo se Zverev tornerà. Penso che avrei avuto più occasioni di vincere questa sfida se si fosse giocata prima" ha sottolineato Medvedev, che resterà comunque in vetta al ranking Atp.

Sull'avversario: "L'ho visto abbastanza concentrato, penso che stia dimostrando una buona determinazione a vincere le gare. Non mi interessa se serve da sotto o meno, non ha dato spettacolo ma ha solo giocato a un livello incredibile.

Era migliore di me e sono convinto che sarà testa di serie agli Us Open" ha concluso. Photo credit: Los Cabos.