"Mi sento più libera": Daria Kasatkina svela il suo stato d'animo dopo il coming out



by   |  LETTURE 14879

"Mi sento più libera": Daria Kasatkina svela il suo stato d'animo dopo il coming out

Sostegno, apprezzamento nell'aver avuto il coraggio di dichiararlo e tanti commenti positivi a suo favore. Daria Kasatkina è tornata a parlare negli Stati Uniti d'America della decisione di rivelare a tutto il mondo il suo orientamento sessuale, senza timore e paura di ricevere critiche sui social.

Una vicenda che le ha riservato molti applausi e attestati di stima negli ultimi giorni: "Vivere nascosto è impossibile. È inutile, sarai completamente focalizzato su questo finché non sceglierai di fare coming out.

Ovviamente sta a te decidere come farlo e quanto dire. Vivere in pace con te stesso/a è l'unica cosa che conta, fan**** invede a tutti gli altri" è quanto sottolineato nelle scorse settimane dalla tennista in un'intervista con la nota blogger russa Vitya Kravchenko.

Diverse le atlete che hanno commentato le parole della russa, fra queste Coco Gauff: "Penso che nel tennis, almeno con le ragazze in giro, ci supportiamo molto a vicenda, indipendentemente dal background o dall'identità.

Non credo che ci sia alcun giudizio quando si tratta di questo. Sono grata che si sia sentita abbastanza a suo agio nel condividere quella parte della sua vita. Non doveva farlo ma posso solo immaginare quante persone nella sua situazione si sentano ispirate da questo" ha spiegato.

Anche Naomi Osaka ha elogiato la scelta: "Ho pensato che fosse davvero incredibile come lo stesse facendo. Penso che dobbiamo radunarci per sostenerla, perché è una situazione un po' pericolosa. Penso che in tutto questo sia davvero incredibile che si stia dichiarando e difenda ciò in cui crede.

Sono sempre a suo sostegno" ha aggiunto.

Le parole di Kasatkina

La ragazza, al Wta di San Jose, ha affermato sul tema: "Mi sento più libera e felice. Penso di aver fatto il passo giusto. Con la situazione nel mondo tutta questa roba è dura, quando se non adesso? Come ho visto non è stato solo un bene per me, ma ho anche aiutato altre persone.

È fantastico e mi sento benissimo. Non ho più 18 anni, ne ho 25. Devo mostrare tutto quello che ho in questi anni. Penso questo sia già il momento di dare più che prendere" ha detto.