Il bellissimo messaggio di Paolo Bertolucci per celebrare Lorenzo Musetti

L'ex tennista italiano offre alcuni spunti interessanti sul toscano

by Luca Ferrante
SHARE
Il bellissimo messaggio di Paolo Bertolucci per celebrare Lorenzo Musetti

Una grande mentalità dimostrata in una partita non facile da gestire, specialmente dopo aver sprecato 5 match point. Lorenzo Musetti si è regalato la prima soddisfazione della sua carriera da tennista professionista, sfruttando al massimo la finale conquistata al termine di una splendida settimana all’Atp 500 di Amburgo e trionfando con merito.

Tanta emozione e gioia per l’azzurro, che ha saputo domare un avversario tosto e determinato come Carlos Alcaraz, che fino all’ultimo ha cercato di impedirgli la vittoria della competizione, nonostante non stesse esprimendo il suo miglior livello di gioco.

I miglioramenti dell’italiano sono sotto gli occhi di tutti in questo periodo: il 20enne, dopo aver rischiato di uscire al primo turno contro Dusan Lajovic, è cresciuto moltissimo partita dopo partita, giocando a un livello molto alto e non lasciando scampo a tutti i rivali che si sono presentati sul cammino.

Anche l’aspetto mentale non è stato da meno ed è stato confermato anche nell’atto conclusivo, quando ha avuto la forza di ripartire dopo aver perso il tie-break del secondo parziale. Il ragazzo di Carrara è entrato ufficialmente fra i grandi e dimostrato un giocatore molto temibile su terra rossa, decisamente la superficie su cui può rendersi pericoloso e mettere in difficoltà chiunque.

Una vittoria che può essere la svolta della carriera: occorrerà dare continuità, già dal torneo di Umago, e proseguire questa striscia positiva nelle competizioni su cemento.

Il complimento dell’ex tennista

Anche Paolo Bertolucci si è congratulato con l’atleta azzurro, attraverso il proprio profilo Twitter: “Primo grande successo di Musetti.

Il primo di una lunga serie” ha commentato sui social, rendendo merito alla super prestazione del toscano nella città tedesca. L’ex tennista ha offerto diversi spunti interessanti: “Spero diventi numero 1 ma nello sport i successi si creano attraverso il lavoro e centinaia di partite.

Lavori su fisico ed equilibrio: è normale che in questa fase vada avanti ad alti e bassi. Aveva bisogno di qualche successo per ritrovare la fiducia che sembrava smarrita” ha dichiarato nella rubrica ‘Volée di rovescio’ sulla Gazzetta dello Sport.

Paolo Bertolucci Lorenzo Musetti
SHARE