"Sarà molto difficile": Leif Shiras parla del futuro di Nick Kyrgios

Interessanti dichiarazioni da parte dell'ex tennista

by Mario Tramo
SHARE
"Sarà molto difficile": Leif Shiras parla del futuro di Nick Kyrgios

Pochi giorni fa, a ben 27 anni, il tennista australiano Nick Kyrgios ha raggiunto la sua prima finale Slam a Wimbledon. Un ottimo torneo e la dimostrazione che l'erba è la superficie più adeguata al bizzarro talento australiano.

Va detto che Nick è stato abile a sfruttare assenze importanti nel torneo, come quelle del numero uno al mondo Daniil Medvedev, a Matteo Berrettini (positivo al Covid ad inizio torneo) ed infine a Rafa Nadal, ritiratosi in semifinale poco prima proprio di sfidare Kyrgios.

Genio e sregolatezza più volte Kyrgios è stato criticato per un atteggiamento eccessivo in campo ma in questo 2022 le cose sono cambiate. Tra l'altro Kyrgios ha anche conquistato la vittoria degli Australian Open, in coppia con il grande amico Thanasi Kokkinakis.

Shiras sulla situazione di Nick Kyrgios

L'ex tennista americano Leif Shiras si è detto ottimista sulla possibilità che Nick Kyrgios possa tornare anche in un'altra occasione in una finale di un torneo del Grande Slam.

Intervenuto ai microfoni di Sportkeeda, in un'interessante intervista con Kamau Murray, Shiras ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Penso che Nick abbia il talento per raggiungere un'altra finale Slam. Certo, sarà difficile beccare un altro torneo con questo tabellone e uno Slam privo di stelle che si ritirano o che non possono partecipare al torneo".

Shiras ha poi continuato chiarendo il suo pensiero: "Penso che Nick possa ricordare, per certi versi, John McEnroe dei miei tempi. Anche John era benedetto da un grande talento ma ti chiedevi sempre se il suo carattere ed il suo temperamento potesse disturbare la sua ascesa ed il suo miglior tennis.

Non sono sicuro però che Kyrgios abbia la possibilità di raggiungere i livelli di John. Allo stesso tempo credo che possa ottenere un'altra finale Slam, penso magari agli US Open, visto la superficie adeguata al suo gioco".

Nonostante la previsione di Shiraf gli Us Open non sono un torneo molto gradito a Kyrgios e nel corso della sua carriera Nick non ha mai superato il terzo turno a New York.

Nick Kyrgios
SHARE