Alexander Zverev non molla: il messaggio di speranza in vista degli US Open

Il tedesco ha intenzione di tornare presto sui campi di tennis, per disputare due particolari competizioni di questa stagione

by Martina Sessa
SHARE
Alexander Zverev non molla: il messaggio di speranza in vista degli US Open

Non è stata una stagione facile per Alexander Zverev. Il tennista tedesco è riuscito a conquistare per la prima volta in carriera la posizione numero due del ranking, dietro a Daniil Medvedev: questa, però, sembra che sia l’unica bella notizia di questo 2022.

Il numero uno tedesco ha iniziato con difficoltà il suo anno con il percorso agli Australian Open terminato agli ottavi di finale per mano di Denis Shapovalov. Senza trofei per i mesi restanti, il tedesco è andato a Parigi a caccia dell’unico titolo che gli manca per coronare la sua carriera: lo Slam.

Al Roland Garros, Zverev riesce a spingersi fino alla semifinale, dove ha affrontato il Re della superficie e del torneo, Rafael Nadal. Nel match contro lo spagnolo, però, il tedesco si è infortunato alla caviglia ed è stato costretto al ritiro.

Il problema è stato tale che ha portato il tedesco alla decisione di operarsi e, di conseguenza, saltare molti tornei della stagione, tra cui Wimbledon.

La speranza di Zverev

Con la fine della stagione su erba, sorgono i dubbi sulla sua presenza per il cemento nordamericano: dai Masters 1000 canadesi e statunitense fino all’ultimo grande appuntamento, gli US Open.

In un’intervista rilasciata a RTL/ntv, ripresa da Sportskeeda, Zverev svela quali sono i suoi obiettivi per la tappa americana. "Non ho ancora rinunciato agli US Open e, ovviamente, voglio far parte della Coppa Davis per me stesso.

- ha detto Alexander Zverev, che torna sui suoi passi su una Coppa Davis che ha tanto criticato. "Questo è un obiettivo perché anche io e mio fratello siamo coinvolti nell'organizzazione e abbiamo contribuito a portare la Coppa Davis ad Amburgo".

"Non è difficile, non vedo l'ora di iniziare un po' questo lavoro, è qualcosa di completamente nuovo. È chiaro che preferirei giocare il torneo ad Amburgo o allenarmi sul campo da tennis, ma è così che è ora.

Devi affrontarlo, ognuno ha la sua strada e tu devi farlo. Questo fa parte di quello che devo fare ora, e forse il prossimo anno, tornerò ancora più forte", ha concluso il numero due del mondo.

Alexander Zverev Us Open
SHARE