"Deve essere orgoglioso": Hewitt rincuora Kyrgios dopo la finale persa a Wimbledon

L'ex numero uno del mondo parla della stagione su erba del connazionale e della finale all'All England Club

by Martina Sessa
SHARE
"Deve essere orgoglioso": Hewitt rincuora Kyrgios dopo la finale persa a Wimbledon

In una carriera costellata da grandi promesse ai mantenute, all’età di 27 anni Nick Kyrgios è riuscito a conquistare una finale Slam. Dopo i buoni risultati ottenuti nei tornei preparatori, da Stoccarda ad Halle, l’australiano è arrivato a Wimbledon con ottime premesse per arrivare fino alla fine della settimana.

Non è stato un percorso senza ostacoli: dal quinto set al primo turno contro Jubb allo stesso scenario ripetuto nel quarto turno contro Nakashima, passando per uno dei match più rocamboleschi del torneo, ossia il discusso terzo turno contro Stefanos Tsitsipas.

Con il ritiro di Rafael Nadal per un problema addominale, Kyrgios è volato in finale, la prima della sua carriera. Il sogno di vincere un titolo Slam, però, è stato infranto da Novak Djokovic, che ha vinto il suo settimo titolo all’All England Club.

Con questa sconfitta, l’ultimo australiano a vincere un torneo di Wimbledon rimane Lleyton Hewitt. Proprio l’ex numero uno ha deciso di spendere qualche parola sul proprio connazionale, soprattutto in virtù del grande risultato che ha raggiunto.

"In fondo, è ancora piuttosto deluso di essere arrivato così vicino ma non di vincere. - ha detto Hewitt - Ma come gli ho detto, dovrebbe essere estremamente orgoglioso delle prestazioni delle ultime due settimane e per tutta la stagione sull'erba.

Tutti conoscono il tipo di potenza di fuoco e lo stile di gioco che ha e cosa è in grado di fare. Deve solo andare là fuori e continuare a credere in se stesso".

La visione sulla Coppa David

Hewitt è il capitano della squadra di Coppa Davis dell’Australia: un team in cui Kyrgios non vuole entrare, rifiutando l’invito per i match di marzo contro l’Ungheria.

"Ci piacerebbe assolutamente averlo a giocare per noi - ha detto il campione Slam. Siamo una squadra molto più forte se è disponibile e può giocare per noi. Ed è un'opzione per le partite di singolo e doppio, il che è importante in questo formato. Per avere quel tipo di arma a tua disposizione, vorremmo sicuramente che ne facesse parte, se possibile”.

Wimbledon
SHARE