McEnroe su Nick Kyrgios: "Ha i suoi demoni, ma il tennis ha bisogno di uno come lui"

La leggenda americana ha speso parole di grande ammirazione nei confronti di Kyrgios

by Antonio Frappola
SHARE
McEnroe su Nick Kyrgios: "Ha i suoi demoni, ma il tennis ha bisogno di uno come lui"

Il cammino che ha premesso a Nick Kyrgios di disputare la sua prima finale in un torneo del Grande Slam a Wimbledon, potrebbe davvero cambiare il destino di uno dei giocatori più talentuosi del circuito. Nonostante i numerosi alti e bassi, l’australiano ha comunque trovato il modo di esprimere il suo miglior tennis con continuità e affrontare i momenti importanti delle partite con maggiore determinazione.

Solo in finale, contro Novak Djokovic, il nativo di Canberra ha mostrato parte di quella personalità che non gli consente di compiere il definitivo salto di qualità. Sono stati due i passaggi a vuoto che hanno punito Kyrgios e indirizzato l’ultimo atto dei Championships nel secondo e nel terzo set.

L’australiano ha perso il servizio a zero nel quarto game del secondo parziale e gettato alle ortiche un turno di battuta che sembrava ormai archiviato( era avanti 40-0, ndr) sul 4-4 nel corso della terza frazione di gioco.

McEnroe su Kyrgios: "Il tennis ha bisogno di lui"

Se Toni Nadal ha criticato l’attitudine e lo stile di Kyrgios in un editoriale pubblicato sul quotidiano El Pais, John McEnroe ha deciso di prendere le sue difese.

La leggenda americana ha infatti speso parole di grande ammirazione nei confronti del tennista classe 1995. “Nick Kyrgios ha i suoi demoni, ma il tennis ha bisogno di uno come lui" , ha dichiarato McEnroe in un’intervista rilasciata alla BBC.

"E’ un bravo ragazzo, è ben voluto nello spogliatoio, fa un sacco di beneficenza. Ha i demoni, tutti abbiamo questa paura di fallire e la questione è quanto più riesci a conviverci. I suoi colpi sono incredibili, è incredibilmente talentuoso e molto intelligente.

E’ un giocatore pazzesco quando vuole esserlo. Lo dovrei allenare io, ma è intoccabile. In ogni caso il ragazzo non ha bisogno di un allenatore, è un genio. Ha bisogno che Sigmund Freud esca dalla tomba e trovi un modo per far andare avanti Nick per un paio d’anni perché ci sarebbe di grande aiuto" , ha concluso McEnroe.

Nick Kyrgios
SHARE