"Sono tutti dei ciarlatani": Fabio Fognini tuona dopo la sconfitta a Wimbledon



by   |  LETTURE 63875

"Sono tutti dei ciarlatani": Fabio Fognini tuona dopo la sconfitta a Wimbledon

Affrontare il fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz al secondo turno era decisamente una vetrina di prestigio stuzzicante, il tentativo però di superare l'esordio non è andato a buon fine. Fabio Fognini ha salutato immediatamente l'edizione 2022 di Wimbledon dopo la prima giornata di gare: l'azzurro è stato sconfitto in quattro set dal talentuoso olandese Tallon Griekspoor.

Dopo un primo set abbastanza convincente vinto per 7-5, il sanremese ha ceduto alla distanza perdendo i restanti tre parziali col punteggio di 7-5, 6-3, 6-4. L'erba non è la superficie su cui l'italiano ha fatto la differenza nella sua carriera e ha pagato dazio anche in questa circostanza.

A fine match il ligure non si è risparmiato a tornare sulle modalità in cui si sta svolgendo il torneo, dall'esclusione dei giocatori russi e bielorussi alla forte scelta dell'Atp di non assegnare punti per il ranking (non dimenticando l'aumento netto del montepremi degli organizzatori per assicurarsi la presenza dei migliori e non far perdere valore alla competizione in quest'annata).

Le dichiarazioni di Fognini, a diverse settimane prima dell'inizio della manifestazione, avevano fatto decisamente discutere: "Ho fatto i complimenti ad Andrea Gaudenzi per la scelta. Sapete che non ho un gran feeling con l'erba, di conseguenza potrei portare la mia famiglia a Formentera" aveva commentato.

Lo sfogo dell'azzurro

Il vincitore del Master 1000 di Monte Carlo nel 2019 si è sfogato al termine della sfida persa a Londra: "Sono stati tutti dei ciarlatani e siamo venuti tutti qui come degli stupidi, quando avremmo dovuto boicottare il torneo" ha tuonato l'azzurro.

Poi ha aggiunto: "E allora l’Atp ha preso una decisione sbagliata, quella di togliere i punti. E l’ha fatto, oltretutto, senza informarci… Insomma, siamo venuti fin qui per un evento che non conta" ha affermato e concluso l'italiano.

Ora un po' di pausa dai campi da tennis per Fabio Fognini, per poter rifiatare e ricaricare le batterie, prima dei prossimi appuntamenti in campo.