Le piccanti dichiarazioni di Nick Kyrgios prima del suo debutto a Wimbledon



by LUCA FERRANTE

Le piccanti dichiarazioni di Nick Kyrgios prima del suo debutto a Wimbledon

A ogni torneo che partecipa deve essere considerato come un tennista pericoloso e possibile protagonista. Attorno a Nick Kyrgios c'è tantissima curiosità di come si comporterà nell'edizione 2022 di Wimbledon.

Semifinale a Stoccarda e ad Halle fra le ultime uscite della stagione su erb, risultati che rendono l'australiano un cliente scomodissimo per qualunque atleta lo andrà ad affrontare. Il 27enne si è presentato in conferenza stampa prima del suo debutto ufficiale nel torneo, mostrando la sua matta voglia di fare bene: "Sono super entusiasta di essere qui.

Ho giocato molto bene a tennis su questa superficie, mi sento bene. Mentalmente mi sento preparato. Quando ero giovane, non avrei mai pensato che avrei giocato più di 30 Grandi Slam. Sono molto orgoglioso di tornare" ha dichiarato.

Poi ha descritto l'attuale situazione a livello fisico: "A Maiorca mi sono dovuto ritirare perché mi sentivo stanco. Non ci sono punti in queste settimane, ma voglio distinguermi. Non voglio essere quel tipo di tennista che gioca tutto l'anno.

Vivendo in Australia, è difficile trovare l'equilibrio tra trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici e avere uno stile di vita normale. Non voglio neppure passare sette o otto mesi lì. Non è qualcosa che mi interessa, non inseguo le classifiche" ha sottolineato.

La 'provocazione' verso i migliori

"Ho giocato coi migliori 10 tennisti e li ho fatti sembrare piuttosto normali. So che se mi sento sicuro sono in grado di fare bene ogni volta che voglio. Se me ne fossi reso conto all'inizio della mia carriera, forse la mia carriera sarebbe stata diversa.

La chiave è dormire bene per assicurarsi che il proprio corpo sia in buona forma. Sono consapevole che se servo e gioco bene, posso battere chiunque. Devo concentrarmi sui primi turni, assicurarmi di farcela il più velocemente possibile" ha precisato l'australiano.

Kyrgios ha anche elogiato Andy Murray nel corso della conferenza: "È uno dei giocatori più pericolosi sull'erba. Penso che possa gestire tutto se il suo corpo sta bene. Non voglio assolutamente vederlo su questa superficie" ha concluso, scherzandoci un po' su.

Nick Kyrgios Wimbledon Andy Murray