Nick Kyrgios, è pace fatta con Carreno: parole al miele per lo spagnolo



by   |  LETTURE 7622

Nick Kyrgios, è pace fatta con Carreno: parole al miele per lo spagnolo

Il tennista australiano Nick Kyrgios sta vivendo uno dei migliori momenti di condizione fisica e soprattutto mentale della sua carriera. Il forte quanto particolare atleta ha raggiunto le semifinali nel torneo Atp di Halle e nel pomeriggio sarà impegnato contro il tennista polacco Hubert Hurkacz, avversario molto ostico e semifinalista lo scorso anno a Wimbledon.

Ai Quarti di finale Nick ha battuto senza patemi lo spagnolo Pablo Carreno Busta, sconfitto con il netto risultato di 6-4;6-2. Match senza storia con Nick che ha avuto il controllo della sfida per la maggior parte dell'incontro e l'avversario che ha potuto ben poco.

In passato Kyrgios ha avuto qualche piccolo problema con il tennista spagnolo, nel 2020 Nick postò il tweet: "Senza la terra questo tennista non sarebbe nemmeno nelle vicinanze della Top 50", generando tante polemiche e la risposta piuttosto seccata del tennista iberico.

Ora, ad anni di distanza, il tennista australiano ha invece elogiato il suo avversario ed i due hanno fatto 'pace'

Le parole di Nick Kyrgios su Pablo Carreno Busta

Dopo la vittoria contro Carreno Nick ha parlato ai microfoni Atp ed ha elogiato il lavoro dell'esperto spagnolo, ecco le sue dichiarazioni: "Mi sento molto a mio agio sull'erba, anche se a dire il vero contro Pablo non è stata facile come sembra.

Il risultato indica che non ci sono stati problemi, ma lui è un tennista pericoloso su tutte le superfici ed ho dovuto utilizzare al meglio il mio servizio per affrontarlo, Pablo è davvero un grande avversario"

Sembra assolutamente un Nick molto maturo e cambiato, anche o soprattutto grazie alla relazione con la fidanzata (ormai da circa un anno) Costeen Hatzi, donna che ha fatto maturare notevolmente il campione australiano. Ora Kyrgios ha una grande chance ad Halle, ma dovrà dare il meglio per vincere gli ultimi due match del torneo.

Dopo Halle il tennista si concentrerà per la prossima edizione di Wimbledon, competizione dove lui non sarà testa di serie ma dove potrebbe essere un pericolo per chiunque tra i migliori tennisti al mondo.