Daniil Medvedev spiega cosa è cambiato con il primato nel ranking



by   |  LETTURE 2649

Daniil Medvedev spiega cosa è cambiato con il primato nel ranking

Il numero uno al mondo Daniil Medvedev sarà il grande assente alla prossima edizione di Wimbledon. Il tennista russo è uno dei tennisti emarginati a causa della guerra tra Ucraina e Russia e paga le scelte del Governo britannico.

È un vero peccato per Daniil, che, in queste settimane, sembra trovare una condizione sempre migliore ed è un peccato che la sua stagione sull'erba si conclude così presto. Anche questa giornata Medvedev ha offerto una buona prova ed ha vinto senza troppi patemi contro Ivashka.

Al termine del match il russo ha raccontato le sue impressioni in conferenza stampa: "Per quanto tempo potrò mantenere la vetta della classifica? Beh, dipende anche dagli altri tennisti e dai tornei, oltre che dal mio livello.

Per me sarà più complicato, da un lato i tennisti partono intimiditi contro il numero uno ma dall'altro hanno grossi stimoli e vogliono provare a battere il numero uno, è sempre un'impresa. Per quel che mi riguarda il mio obiettivo è scendere in campo ed essere sempre il migliore, poi se il mio avversario mi batte io gli darò la mano a fine match e penserò al match successivo"

Medvedev e le parole su Ivashka

Daniil Medvedev ha affrontato Ilya Ivashka, tennista che conosce da tempo e che il numero uno ha elogiato: "È davvero un gran tennista. È stato sfortunato con gli infortuni a inizio stagione ma ricordo che anche verso la fine dello scorso anno fece molto bene.

Lo conosco da quando eravamo giovani, ci siamo affrontati diverse volte nel circuito Futures e nei Challenger, ricordo che una volta mi ha battuto in Coppa Davis. Sapevo che sull'erba era bravo e sono contento di averlo battuto"

Non sarà presente a Wimbledon, ma parteciperà agli US Open e Medvedev a riguardo ha commentato: "Non ho altra scelta che accettare le regole e giocare ovunque mi consentano nel miglior modo possibile. Sono molto felice di sapere che posso competere agli US Open 2022, è il torneo più speciale e mi preparerò bene per questo"